Docente universitario e medico di Chieti muore in incidente stradale

Tragico incidente stradale ieri sull’A24 nella zona tra Roviano e Carsoli (L'Aquila). Un medico originario di Chieti, ha perso la vita in circostanze drammatiche. La vittima è Andrea De Luca (nella foto), 55 anni, infettivologo, residente a Roma.  La sua Fiat 500 è finita sotto il rimorchio di un grosso autoarticolato che viaggiava in direzione Pescara. Probabilmente il medico si stava recando proprio nella sua Chieti. Si è distratto o sarà stato colto da malore, fatto sta che ha speronato il tir e le lamiere gli hanno tranciato il collo. Gli agenti della polizia stradale di Carsoli, diretti dal comandante Paolo Prosperi, hanno bloccato il traffico dell’autostrada deviandolo sulla Tiburtina e favorendo il reingresso proprio a Carsoli.

Cordoglio dal rettore dell'Università di Siena, Francesco Frati, e dal direttore dell'azienda ospedaliero universitaria Valtere Giovannini per la scomparsa di De Luca, che era professore ordinario al dipartimento di Biotecnologie mediche dell'università di Siena e responsabile dell'unità operativa complessa di Malattie infettive universitarie del policlinico senese. "Era un ricercatore brillante, un medico attento ma anche un grande divulgatore, - dice Frati - sempre in prima linea nella prevenzione delle malattie infettive e in particolare nella sensibilizzazione degli studenti e dei giovani sul tema dell'aids. Ci lascia uno scienziato e un uomo di grande qualità". "Era un professionista eccellente, - aggiunge Giovnanini - sempre disponibile. Da sempre impegnato nelle attività di sensibilizzazione, prevenzione e cura per la lotta all'Aids; grazie a lui abbiamo raggiunto grandi risultati anche per le nuove terapie per eradicare l'epatite C".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2228

Condividi l'Articolo