Disastro a Genova. Crollo del ponte Morandi dell'A10: tra i feriti una donna di Lanciano
E' di Lanciano (Ch) uno dei feriti del disastro che si è consumato ieri, a Genova, sull'autostrada A10, dove, intorno a mezzogiorno, è crollato il ponte Morandi. Automobili e tir sono precipitati dal viadotto, alto circa 45 metri e che, all'improvviso, si è squarciato, ingoiandoli. Trentacinque i morti recuperati tra i detriti; tanti anche i feriti. E tra essi c'è Rita Giancristofaro (nella foto), circa 40 anni, nata a Lanciano e trapiantata a Trieste, agente immobiliare. Sembra che stesse attraversando il cavalcavia in macchina, che fosse solo di passaggio da quelle parti, forse per un viaggio, forse per raggiungere qualche posto per una gara podistica, lei che ama le corse, o forse per arrivare all'Acquario, quando l'infrastruttura si è sbriciolata. La donna è stata estratta dalle macerie dai vigili del fuoco ed è ricoverata in ospedale a Genova. Ha riportato un'emorragia interna e numerose fratture ed è stata sottoposta per ore a vari interventi chirurgici. E' grave. Il padre, Lorenzo, deceduto alcuni anni fa, era proprietario, a Lanciano, del cinema Imperiale. A Lanciano abitano il fratello Giorgio, bancario, e la madre, Anna, che, saputo della tragedia, è partita per la Liguria, per assistere la figlia.
15 agosto 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 18304

Condividi l'Articolo