Coronavirus. Tavolini all'aperto e consumazioni nei bar: multe e locali chiusi a Chieti e Francavilla

Controlli anti Covid-19 dei carabinieri di Chieti, nel fine settimana, con multe e locali chiusi nelle “zone rosse”. I militari del Nucleo operativo e radiomobile hanno ispezionato un bar della zona dello Scalo. Davanti alla porta d’ingresso  c’era un tavolino apparecchiato in piena regola con un aperitivo per due, con bevande in attesa di essere consumate e addirittura gli stuzzichini. Il titolare è stato sanzionato e l’esercizio pubblico chiuso per tre giorni per violazione delle norme di prevenzione della diffusione del coronavirus. 

Chiuso per cinque giorni e multato anche un bar di Francavilla al Mare (Ch), che aveva già subito le stesse sorti il mese scorso, in quanto due clienti stavano bevendo all’interno. Contravvenzionati anche gli avventori, uno dei quali, mentre sorseggiava un amaro, ha dichiarato di essere lì per un incontro di lavoro.  

Nel fine settimana, nonostante il brutto tempo e nonostante i divieti, sono stati numerosi i cittadini sanzionati per essersi spostati in un comune diverso da quello di residenza: in particolare due ragazzi che vivono nel Pescarese e fermati a Francavilla al Mare, hanno dichiarato di essersi recati a Pescara per comprare droga. Il primo ha spiegato di averla assunta dove l’aveva acquistata e di aver chiamato un amico per farsi andare a prendere. Dopo la perquisizione personale e dell’auto, per verificare che non vi fossero stupefacenti, ad entrambi è stata comminata  una multa di 533 euro. 22 mar. 2021ù

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1025

Condividi l'Articolo