Coronavirus. Una vittima a Rocca San Giovanni

Si chiamava Maria Fiorina Verì ed aveva 86 anni. E' la prima vittima del Coronavirus a Rocca San Giovanni (Ch).

L'anziana è spirata  qualche giorno fa nel reparto di Medicina dell'ospedale "Renzetti" di Lanciano (Ch), dove era stata ricoverata per problemi cardiaci e renali. La donna ha contratto il Covid proprio in ospedale.

"Sono addolorato per la sua scomparsa - sono le parole del sindaco di Rocca San Giovanni, Gianni Di Rito -. Mi riempie di tristezza - evidenzia - pensare che per una vita intera si è dedicata agli altri, avendo una famiglia numerosa, e che alla fine è morta in assoluta solitudine, senza la carezza di nessuno dei suoi amati pronipoti". Nel reparto di Medicina, come in Ortopedia, ci sono stati diversi degenti contagiati. E poi ci sono medici e infermieri infettati, tant'è che il reparto è ora chiuso per la sanificazione.

Al "Renzetti" il primo caso di Coronavirus è stato scoperto l'8 marzo nella paziente Mariantonia De Quinque, 92 anni, di Casoli, in seguito deceduta a Chieti. Morti pure un'altra donna ricoverata, Nella Cimini, 85 anni, di Paglieta (Ch) e Giuseppe De Simone, 88 anni, di Fossacesia, che si è spento ad Utic/Cardiologia dove era stato trasferito da Medicina.

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 7210

Condividi l'Articolo