Coronavirus. I sindaci di Torricella e Montenerodomo chiudono le scuole nel giorno della riapertura

Il coronavirus non dà tregua. Diversi casi di posititvità e i sindaci di Montenerodomo e Torricella Peligna (Ch), Angelo Piccoli e Carmine Ficca, hanno emesso un’ordinanza, congiunta, di sospensione delle attività didattiche nelle scuole, in ogni ordine e grado, da domani e fino al 3 ottobre.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

Istituti chiusi, quindi, nel giorno della riapertura ufficiale in Abruzzo, appunto domani il 24 settembre. 

Situazione delicata a Montenerodomo, dove i contagiati hanno raggiunto quota 9. Qui l'infezione si sarebbe diffusa dopo una festa di compleanno e tutto il paese, nei giorni scorsi, si è sottoposto a test. Oltre 150 i tamponi effettuati dai cittadini. 

"E' un provvedimento preso a malincuore - scrivono i due sindaci - perché tanta era l’attesa per il ritorno a scuola ma che si è reso necessario per salvaguardare la salute dei bambini, famiglie e operatori, visto l’importante aumento dei contagi che si è verificato a Montenerodomo. La dirigente del comprensivo Palena -Torricella si è resa immediatamente disponibile ad attivare la didattica a distanza. Decisione difficile, sofferta ma che consentirà un rientro a scuola in sicurezza". A Montenero ci sono le medie, mentre a Torricella elementari ed asilo. "Esprimiamo senso di vicinanza - concludono i sindaci - ai colpiti da questo maledetto virus".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 6997

Condividi l'Articolo