Sant'Eusanio del Sangro. Droga in un vecchio mobile: arrestato 48enne

Approfittando della giornata di sole, si apprestava "a schiacciare un riposino sul muretto, ben equipaggiato di coperta e cuscino". E anche di qualche bustina di stupefacente.

E non è sfuggito ai controlli dei carabinieri della compagnia di Lanciano, diretti dal capitano Vincenzo Orlando e che stavano perlustrando quei luoghi anche per le norme restrittive per il Coronavirus. I militari, del Nucelo operativo e radiomobile di Lanciano e della stazione di Castel Frentano, hanno sorpreso Errico D'Onofrio, 48enne, disoccupato del posto, lungo la strada che da Castel Frentano conduce a Sant’Eusanio del Sangro, in atteggiamento... da relax. Ma alla vista delle forze dell'ordine si è innervosito, assumendo, "un ingiustificato atteggiamento irrequieto" e sono scattati gli accertamenti. Sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana, celati all’interno di una bustina nella tasca del pantalone, sostanza per suo uso personale.

Successivi approfondimenti condotti, però, hanno fatto emergere la presenza abituale dell’uomo nella zona e il sospetto che lo stesso potesse detenere altra droga. Nell'abitazione e in un altro locale di sua proprietà, a seguito di verifiche, infilate in una sacca di naylon nascosta in un vecchio mobile, sono saltate fuori due buste trasparenti contenenti complessivamente circa due etti di marijuana che è stata sottoposta a sequestro. Per l'uomo sono scattate le manette con l’accusa di detenzione ai fini dello spaccio di stupefacenti. E' finito ai domiciliari. 

La sostanza, dicono i carabinieri, era destinata a giovani del comprensorio frentano e della Val di Sangro e avrebbe fruttato un illecito guadagno di circa 3.000 euro.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4110

Condividi l'Articolo