'Il coronavirus non esiste. Vengo lì e ti trito come il sale': papà minaccia pediatra della figlia

"Ora vengo nel suo studio, prima la trito come il sale fino e poi l’ammazzo. Il coronavirus non esiste, idiota!"

Così, a Roseto degli Abruzzi (Te), il padre di una bimba avrebbe aggredito la pediatra Giannina Candelori quando la dottoressa ha richiesto un tampone per la figlia di quasi quattro anni dell'uomo. La piccola presentava sintomi riconducibili al Covid-19.

Aveva febbre a 37.5, tosse e rinorrea (abbondante scolo di materiale mucoso dalle cavità nasali). "Avvisaglie che hanno fatto scattare il protocollo per il coronavirus". Così ha detto alla madre della necessità di un test. E questa ha acconsentito. Diversamente è andata con il papà, interpellato dal momento che i genitori sono separati. "Lui mi ha chiamato, ma ero impegnata". E quando l'ha richiamato, l'ha minacciata e insultata.

La pediatra ha avvertito i carabinieri, per tutelarsi, e poi la Asl. "Purtroppo - conclude - non si tratta di un episodio isolato, capita quotidianamente anche ai miei colleghi".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3980

Condividi l'Articolo