Coronavirus. Una vittima a San Vito: muore imprenditore dolciario

"Buono, onesto e generoso": queste le doti che hanno sempre contraddistinto Tonino Bocconcella, di 69 anni, noto imprenditore del settore dolciario, titolare della ditta Due Emme Srl di San Vito Chietino, che ha fondato e che portava avanti insieme con i figli.

L'imprenditore è morto a causa del Coronavirus: il decesso questa mattina, all'ospedale "San Salvatore" dell'Aquila, dove era stato trasferito dal Santissima Annunziata di Chieti. A San Vito sono stati finora registrati cinque casi di Covid-19, e, ora, uno dei contagiati è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari, la moglie Rosetta, i figli Massimo e Marco, le nuore Mariella e Crescence, la famiglia tutta.

Un uomo che in vita ha dispensato preziosi suggerimenti, a livello lavorativo, a vecchie e nuove generazioni. "Che brutta notizia - scrive ora su Facebook una collega -. Riposa in pace Tonino, eri un grande uomo... che mi hai aiutato tanto quando ho aperto la mia pasticceria con i tuoi consigli e il supporto che solo un professionista sa fare! Ti porteremo sempre nel cuore.... Sara, Gianpiero e famiglia Susi". 

"Il sindaco e l'amministrazione comunale - scrive sui social il primo cittadino, Emiliano Bozzelli - si uniscono con grande partecipazione al lutto della famiglia, che, per le circostanze, è un lutto per tutta la comunità".
Le esequie domani, alle 15.30,  nel cimitero di San Vito. Una cerimonia strettamente privata, in ottemperanza al decreto del Governo, alla quale non potranno partecipare amici e conoscenti, ma che si stringeranno a quell'ora in preghiera per salutarlo. 

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 43941

Condividi l'Articolo