Coronavirus. Poliziotto del carcere di Sulmona positivo al Covid

Positivio al Covid-19 un poliziotto penitenziario che lavora nel carcere di Sulmona (Aq). L’agente quarantenne, dopo giorni di febbre è stato sottoposto al tampone e ricoverato con una polmonite ad Avezzano (Aq).

L’uomo, che non è comunque in condizioni gravi, non è stato a contatto con detenuti in modo diretto, essendo addetto al blocco trasferimenti e piantonamento, ma comunque la sua positività preoccupa i ventidue colleghi che ora si trovano in isolamento sanitario attivo. 

Sull'accaduto interviene il segretario generale UilPa Penitenziari dell'Abruzzo, Ruggero Di Giovanni. "Stando alle prime indiscrezioni, - scrive il sindacato - sembra che lo stesso operasse in un contesto lontano dall'ambiente detentivo. Per tale motivo, in un'ottica natural-preventiva, in attesa di più incisive ed attendibili notizie, apriamo una parentesi umana riservando, ad un secondo momento, l'approfondimento delle varie dinamiche. Ci stringiamo - viene aggiunto - in un affettuoso abbraccio al collega vittima del morbo e a tutti i colleghi di Sulmona ai quali facciamo pervenire un sentito e stimato augurio di pronto ripristino delle loro normali attività. Ma non possiamo esimerci dal ribadire la necessità di effettuare test diagnostici per tutti i poliziotti penitenziari, a tutela dell’intera categoria di lavoratori del settore".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1501

Condividi l'Articolo