Coronavirus. Otto morti nella residenza anziani di Altino

"Una tragedia dietro l'altra. Siamo sfiniti". Sono otto i morti, 3 maschi e 5 donne, che si sono finora avuti nella residenza anziani "Villa Aurora" di Altino (Ch). 

Ai primi due ospiti deceduti - un 76enne di Altino, F.Di C., e una 85enne di Casoli (Ch), Do. C. - si sono aggiunti, in questi giorni, altre sei vittime del coronavirus. Si tratta di Gi. Di N., 92 anni originaria di Colledimezzo; Se. S., 95 anni, nato a Torino di Sangro; As. P., 97 anni, originaria di Torino di Sangro; Te. P., una signora del '31 originaria di Valsinni (Matera); An. Co., 93 anni, nato a Pescara; Bi. Fa., pensionata del '28, di Atessa (Ch). 

Alcuni degli anziani si sono spenti all'interno della casa di riposo; altri, invece, erano ricoverati nei centri Covid di Gissi, Casoli e Vasto. "Una lunga scia di solore. Siamo vicini al dramma di tutte queste famiglie - dice il sindaco Vincenzo Muratelli -. Stiamo vivendo un momento buio e drammatico. Sia a livello comunale che con la Protezione civile, stiamo facendo di tutto per supportare la struttura". Dove il focolaio, esploso nelle scorse settimane, ha portato complessivamente 71 positivi e mietuto vite. Al momento sono complessivamente 61 i contagiati, dei quali 8 operatori.

In paese, invece, si registrano 14 positivi.  06 mar. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3572

Condividi l'Articolo