Coronavirus. Nuovi casi a Fossacesia

Due nuovi casi di coronavirus a Fossacesia (Ch). A comunicarlo al sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, è stata la Asl Lanciano Vasto Chieti, che ha attivato tutte le procedure previste dai protocolli.

 Se negli ultimi giorni, sul fronte Covid, nel centro frentano, si erano registrati due guariti, oggi la situazione dei contagi è in rialzo. La scorsa settimana, era stata un bimba, molto piccola, non frequentante la scuola, a risultare positiva. Caso che si era andato ad aggiungere a quello di una scolaretta frequentante il plesso di Viale San Giovanni di Fossacesia.

 Conseguentemente sono scattati quarantena e tamponi, per familiari e insegnanti, risultati negativi. In via precauzionale la mensa scolastica della primaria, che sarebbe dovuta essere attivata dal 12 novembre, è stata sospesa. Non partirà, domani, nemmeno il servizio di refezione della materna, come prestabilito. Il servizio per tutti gli alunni dovrebbe partire ai primi di novembre, salvo nuove disposizioni.

 La pandemia ha fatto piangere anche la morte di tre anziani, tra i quali moglie e marito. Attualmente a Fossacesia i positivi sono sette. 

Il sindaco ricorda "per l'ennesima volta l'obbligo di utilizzo delle mascherine, del distanziamento tra le persone e di tutte le regole contenute nei Decreti ad oggi in vigore. Come avrete sicuramente avuto modo di sentire, - scrive sui social - l'Abruzzo è nel pieno della seconda ondata e quindi, al fine di evitare conseguenze gravi, è bene che ciascuno di noi abbia uno spiccato senso di responsabilità. Desidero rivolgere in particolare un appello ai nostri giovani: ragazzi c'è poco da scherzare! Siamo tutti coinvolti, quindi vi prego, usate la testa e soprattutto il cuore, che sempre vi accompagna a questa età, per proteggere voi ed i vostri cari, quindi non abbiate comportamenti irresponsabili".

 Linda Caravaggio

 @RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4066

Condividi l'Articolo