Coronavirus. 'Mio marito, medico in Ortopedia a Lanciano e ora contagiato...'

"Mio marito da ieri è in isolamento perché risultato positivo al Covid 19. In verità lontano da noi, dalla sua famiglia si era posto già il 9 marzo quando era stato a contatto con la prima paziente infetta ricoverata nel suo reparto, l'Ortopedia di Lanciano".

Così, in un post su Facebook, la giornalista Rai, Angela Trentini, che vive ad Atessa (Ch), sposata con il medico Giancarlo Cassani, che lavora al "Renzetti" e che ora, come altri suoi colleghi, è in quarantena perché contagiato in reparto. 

Ad Ortopedia sono stati registrati otto casi di Covid 19 tra i pazienti  e ora sono diversi i medici e gli infermieri posti in quarantena nelle proprie abitazioni.

"Per proteggerci e proteggere l'esterno più esposto, - racconta Angela Trentini - aveva scelto di starsene in pianta stabile in ospedale, dormendo in un lettino improvvisato". Il marito, prima di consoscere l'esito del tampone, non è uscito dal "Renzetti" per giorni e giorni: è rimasto lì per non mettere a rischio nessuno.

"Il decreto del Governo - aggiunge lei - del resto impone agli operatori sanitari di restare al lavoro se asintomatici e così, sia per rispettare i provvedimenti, sia per seguire le indicazioni del suo cuore, non ha mai lasciato il presidio. Fino alle dimissioni dell'ultimo paziente lui era lì, con il suo primario a prendersene cura. Poi, dopo ben 8 giorni dal test, i risultati dei tamponi, la chiusura del reparto e l'inizio del suo isolamento a casa. Marsarda, area dell'abitazione, che lo pone lontano da noi, da tutti".

"Sta bene - continua - ed è seguito ogni giorno a distanza dai sanitari. Aspettiamo fiduciosi che dopo la quarantena il nuovo test ci confermi che "andrà tutto bene" e che il virus se n'è andato via. E allora Giancarlo potrà tornare in corsia, tra i pazienti, alla sua adorata professione. Quando l'ho sposato, ero consapevole di dover convivere con una rivale in amore. Prima l'ho ignorata e poi ho scelto di soccombere. Ma ahimé la Medicina ha sempre preteso supremazia e anche questa volta ha vinto...".

@RIPRODUZIONE VIETATA

Foto dell'ospedale di Andrea Franco Colacioppo

totale visualizzazioni: 20861

Condividi l'Articolo