Coronavirus. Lanciano. 'Sono positivi e vanno in giro. E' reato'. Manager contagiato in Armenia

"Sono positivi e vanno in giro...". La denuncia arriva dal sindaco di Lanciano (Ch), Mario Pupillo, che, nel proprio report quotidiano sul Coronavirus, parla di "troppa gente in strada senza motivo" e di "cittadini che escono da casa mentre sono in quarantena".

"E' un reato....", tuona Pupillo. Che spiega come negli ultimi due giorni la polizia municipale abbia comminato 15 multe da 440 euro a cittadini beccati in auto senza una valida ragione. Sanzioni che sono salite a 550 euro quando in macchina erano in due. I controlli sono aumentati.

Anche perché - spiega il sindaco - la situazione, da noi, come dicono i numeri è ancora grave. E' seria". Ad oggi ci sono stati 4 morti; i contagiati sono 34 (+4 nelle ultime ore) e sono 84 quelli in quarantena. "Bisogna rispettare le regole", rincara il primo cittadino. 

Che racconta anche la vicenda di Rino Marfisi, di Lanciano, ora affetto da Covid 19 e ricoverato in ospedale ad Erevan, capitale dell’Armenia. Lui, construction manager della Stark Corporation di Pesaro, è sempre in giro per il mondo. La moglie e la figlia vivono a Lanciano. "Voglio rassicurare la famiglia – afferma Pupillo -. Con lui ci siamo sentiti per telefono ed è in buone condizioni. Lì i controlli dell’esercito sono severissimi".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 14715

Condividi l'Articolo