Il Covid-19 entra anche nel convento "San'Angelo della Pace" annesso alla chiesa di Sant'Antonio a Lanciano (Ch), dopo aver falcidiato l'attigua residenza per anziani "Antoniano", dove finora ci sono stati 98 contagiati con 9 decessi.

Il 15 novembre scorso l'annuncio dei Frati Minori francescani... "Cari fratelli, a causa di un sospetto caso di coronavirus, risultato da un test rapido" effettuato... "dobbiamo chiudere la chiesa per i prossimi giorni". Questo il messaggio lanciato "Vi aggiorniamo...".

E oggi i risultati dei tamponi eseguiti dalla Asl: su 7 religiosi, quattro sono positivi. "Grazie a Dio stiamo tutti bene - dice padre Francesco, che ha diffuso anche un video sui social - non abbiamo alcun sintomo". E aggiunge che "non è stato il centro anziani" a portare l'infezione tra le mura del monastero. "E' impossibile - aggiunge - perché con gli ospiti dell'istituto da lungo tempo non abbiamo nulla a che fare: le porte tra le strutture sono ermeticamente chiuse. E' stata, invece, una persona con cui siamo stati a contatto nei giorni scorsi... Ci siamo sempre attenuti alle disposizioni Cei riguardo alla sicurezza... Pace e bene a tutti". 

Intanto all'"Antoniano" migliora la situazione. I nuovi test effettuati parlano del dimezzamento del numero dei positivi. "Una trentina gli anziani che si sono negativizzati", dice il direttore sanitario, Evandro Tascione -. Adesso la situazione è davvero sotto controllo. Permangono dei casi critici, ma per altre questioni".  19 nov. 2020

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1711

Condividi l'Articolo