Coronavirus. Lanciano. I positivi sono 132. L'istituto 'Antoniano' cerca con urgenza medici e infermieri

"Occorre un'assistenza medica maggiore". E' l'sos per medici e operatori socio-sanitari lanciato dall'istituto "Antoniano" di Lanciano (Ch) dopo gli 87 casi di positività al Covid19 - 70 ospiti e 17 fra personale socio-sanitario, di cucina e lavanderia -, diventati 85 in seguito al decesso di due anziani, un 96enne e una centenaria, fra ieri ed oggi.

Quindi, con sano realismo, tramite il direttore sanitario Evandro Tascione, è partito l’appello all'Ordine dei Medici di Chieti e Pescara per raccogliere la disponibilità immediata di medici e infermieri che possano da subito dare man forte alla struttura nell'assistenza agli ospiti. 

Il quadro clinico dei contagiati infatti richiede più personale: i sanitari presenti, i pochi infermieri e operatori socio sanitari risultati negativi, stanno compiendo il loro dovere nella struttura per accudire e curare al meglio gli ospiti, dando alla comunità un grande esempio di senso civico in una situazione così difficile. Quanti sono interessati, potendo contare anche sulla disponibilità all'immediata contrattualizzazione, possono mettersi in contatto con la direzione dell'istituto al seguente recapito: 3279585764 (referente Gilda Ucci, responsabile segreteria istituto) o inviando una mail con il curriculum a direzione@casantoniano.it o info@casantoniano.it.

Frattanto il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, che sta seguendo con attenzione il focolaio nella residenza per anziani, ha comunicato 5 nuovi casi in città, che salgono a 47. Con l'aggiunta di quelli dell'"Antoniano" si arriva a 132.   07 nov. 2020

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 3697

Condividi l'Articolo