Coronavirus. Decessi a Casoli e in centri anziani a Lanciano

Impennata di decessi a Lanciano (Ch) dovuti al Covid che ha raggiunto quota 65 in questa seconda fase di pandemia partita lo scorso novembre.

A farne le spese sono maggiormente gli anziani ospiti delle case di riposo. Difatti le ultime morti riguardano la signora I. T., di 77 anni, originaria di Casoli, che era ricoverata all’ospedale di Chieti, e il pensionato A. F., di 87: erano entrambi ospiti della residenza anziani "Villa San Pio" di viale Cappuccini, ultima struttura di Lanciano in cui la scorsa settimana si è registrato un focolaio.

Gli altri 15 ospiti positivi sono tutti ricoverati nei presidi del territorio. Poi c’è stato il decesso della nonnina A. P., 91 anni, che era tra i 35 contagiati della casa di riposo "Villa Novecento" in cui si registra, quindi, la quarta morte. "Il bilancio degli attualmente positivi – dice il sindaco Mario Pupillo – è stabile a 164, mentre i decessi continuano, purtroppo, a salire". Lutto anche a Casoli dove il Covid si è portato via N. S., 43 anni, celibe, che era ugualmente ricoverato a Chieti per altre patologie.  09 apr. 2021

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3437

Condividi l'Articolo