Coronavirus. Inchieste in Procura a Lanciano su contagi 'Antoniano', morti Atessa e ospedale 'Renzetti'

La Procura di Lanciano (Ch) ha aperto un fascicolo d’indagine contro ignoti per verificare eventuali responsabilità sul focolaio all’istituto religioso "Antoniano", dove ci sono stati 98 casi di Covid-19 e 8 anziani deceduti.

La pandemia è esplosa a inizio novembre, mentre i tamponi erano stati effettuati il 30 e 31 ottobre scorsi. La struttura era già sofferente di personale socio-sanitario e di infermieri. In totale sono rimasti infetti 26 operatori e nella residenza anziani è tuttora emergenza non trovandosi infermieri, nonostante i vari appelli lanciati dal direttore sanitario Evandro Tascione.

La magistratura vaglierà anche il comportamento delle autorità superiori, quali la Asl, a cui era stato chiesto già da tempo di verificare la situazione. Nella fase primaverile del coronavirus il procuratore capo, Mirvana Di Serio, aveva già avviato un'inchiesta, ancora in corso, sui 10 decessi avvenuti al centro anziani "Santa Maria" di Atessa (Ch) e sulla gestione della pandemia all’ospedale Renzetti di Lanciano dove ci sono stati 10 pazienti morti e 35 tra medici, infermieri e degenti rimasti infetti e 4 reparti chiusi e sanificati. Sulla gestione sanitaria dell’ospedale c’erano stati anche due esposti.  17 nov. 2020

Walter Berghella 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2010

Condividi l'Articolo