Coronavirus. In Abruzzo i contagi salgono a 33. Controlli della polizia in stazioni e locali pubblici

I numeri del contagio salgono di ora in ora, con un'impennata nell'ultimo giorno. Sono 33 i casi di Coronavirus in Abruzzo, 16 dei quali accertati nella giornata di oggi. Il laboratorio di riferimento regionale di Pescara ha trovato questa sera altri tre nuovi infettati  Covid 19.

Si tratta di tre donne: una di un centro della provincia di Teramo, ricoverata nel reparto di Malattie infettive di Teramo; due di Pescara,che si trovano nel reparto Infettivi dell'ospedale "Santo Spirito". Lo fa sapere il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione. 

E, contro il virus, sono scattati i controlli nelle stazioni ferroviarie, in particolare in quella di Pescara, e all'aeroporto d'Abruzzo da parte della polizia di Stato su tutti i viaggiatori in arrivo dalla Lombardia e dalle 13 province individuate dal Dpcm. Polizia ferroviaria e polizia di frontiera, di supporto alla Protezione civile, già da ieri stanno informando chiunque rientri da quelle zone rispetto ai contenuti del decreto di Conte e all'ordinanza della Regione Abruzzo, che ha disposto la quarantena obbligatoria. Controlli sono in corso anche sulle attività commerciali, su bar e ristoranti per verificare il rispetto delle prescrizioni. A Pescara, ad esempio, la polizia municipale sta controllando a tappeto i locali della città. Ieri sera è stata sospesa, con effetto immediato, l'attività di un locale nel cuore della movida, perché i consumatori non rispettavano la distanza interpersonale di un metro; il gestore è stato denunciato. Molti esercenti si stanno organizzando per poter garantire la sicurezza dei clienti, ad esempio tracciando sul pavimento gli spazi dedicati. 

E' stata anche cancellata parte dei voli da e per l'aeroporto d'Abruzzo. Il provvedimento riguarda il collegamento Alitalia Pescara-Milano Linate, sospeso fino al 3 aprile prossimo, quello Volotea per Catania, fino al 4 aprile, e quelli Ryanair per Bergamo e Bucarest, fino a metà aprile. Lo rende noto la Saga, società di gestione dello scalo di Pescara, che comunica le sospensioni temporanee disposte "dopo l'emanazione del decreto governativo per contenere l'allarme Coronavirus". Il volo per Bergamo è stato sospeso da Ryanair perché lo scalo lombardo è in zona rossa, quello per Bucarest perché la Romania ha sospeso tutti i voli da e per l'Italia e quello per Catania è stato sospeso per precauzione dalla compagnia.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3898

Condividi l'Articolo