Coronavirus. Giro d'Italia a Lanciano. Trovati otto positivi tra ciclisti e membri staff. Una squadra si ritira

Partenza, con brivido... sanitario, quella di stamattina del Giro d'Italia da Lanciano (Ch).

Rcs Sport, con l'Union Cycliste International (Uci) che si occupa dei controlli nella corsa rosa, in linea con le misure di contenimento del contagio da coronavirus dettate dal ministero della Salute, rende noto che, dopo i test dell'11 e del 12 ottobre, a cui tutte le le squadre sono state sottoposte, con 571 tamponi, risultano sei positivi.

Si tratta di due corridori: uno del Team Sunweb, Michael Mathews, e uno del Team Jumbo-Visma, ossia Steven Kruijswijk, ora affidati alle cure dei medici delle rispettive squadre e posti in isolamento. Contagiati anche sei componenti dello staff: uno del Team Ag2r-La Mondiale, uno del Team Ineos Grenadiers e quattro della Mitchelton-Scott. Anche loro, via dalla corsa e quarantena. 

L'ultima squadra, quella più falcidiata, l'australiana Mitchelton-Scott, ha deciso, alla luce di tutto, di ritirare la propria formazione dal Giro "per concentrarsi sulla salute dei suoi corridori e del suo staff". 

A seguito di questi eventi, alcuni dipendenti di un hotel di San Salvo (Ch), che ha ospitato per tre notti il gruppo Mitchelton-Scott, in via precauzionale, sono stati posti in quarantena dalla direzione dell'albergo, che ha chiesto anche tamponi alla Asl.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 6364

Condividi l'Articolo