Coronavirus. Preoccupazione a Gessopalena. 'Casi in aumento'

E' allarme contagi da Covid-19 a Gessopalena (Ch), dove in breve si è passati da zero a 29 positivi.

Il sindaco, Mario Zulli, ha emanato un'ordinanza restrittiva in vigore fino al 10 febbraio. Bar ristoranti e tavole calde restano aperti per il solo asporto dalle 5 alle ore 18, fatta salva la possibilità di effettuare consegne a domicilio. Sospeso il mercato settimanale; è vietato l’utilizzo degli edifici municipali da parte delle associazioni; niente giochi per i bimbi in Piazza Roma; chiuse le scuole, quella dell'infanzia e la primaria di Via Finamore.

Ieri sono stati effettuati tamponi in paese dal personale infermieristico della Asl Lanciano-Vasto-Chieti. Controlli che hanno riguardato il campione della popolazione maggiormente esposta a rischio. "Siamo riusciti ad ottenere questa indagine - riprende il primo cittadino - per avere una mappatura immediata della situazione, al fine di riuscire a contenere l'infezione. E' un primo fondamentale passo cui seguirà lo screening di massa che stiamo già organizzando per il 13 e 14 febbraio. Il tutto per arrivare il prima possibile a mettere in sicurezza la cittadinanza, evitare ulteriori restrizioni e tornare, con l'aiuto di tutti, alla normale vita di comunità".

Contagi che - spiega Zulli - "arrivano dai posti di lavoro e che sono stati "riportati" qui. Al momento - puntualizza - sono due i focolai".  05 feb. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2752

Condividi l'Articolo