Coronavirus. Fossacesia. 'Da noi presenti due contagiati': denunciato per procurato allarme

Una delle prime denunce per la diffusione di false notizie riguardanti il Coronavirus è scattata a Fossacesia (Ch).

Un quarantenne del posto, C.P., ha postato su Facebook, anche utilizzando un linguaggio scurrile, la notizia della presenza in paese di due cittadini giunti da Perugia che risultavano positivi al Covid-19 e che di tale condizione avevano saputo dopo 4 giorni. 

Sono scattati i controlli dei carabinieri di Fossacesia, condotti dal maresciallo Tommaso Panico, e la circostanza, che ha allarmato parecchio i residenti, è risultata totalmente infondata, dopo apposite verifiche.

Da parte dei militari della compagnia di Ortona, diretta dal Mmaggiore Roberto Ragucci, è scattata la conseguente segnalazione alla Procura di Lanciano per il reato di procurato allarme a mezzo social.

L'uomo aveva appreso l’informazione tramite Whatsapp prima di rilanciarla su Fb. 

Walter Berghella 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 10994

Condividi l'Articolo