Coronavirus. Fossacesia. Stop al servizio mensa a scuola. E controlli da parte dei vigili

Non ci sarà, a partire da lunedì prossimo, 12 ottobre, il servizio di refezione scolastica a beneficio degli alunni che frequentano le classi della scuola dell'infanzia e  primaria a Fossacesia (Ch), che fanno parte dell'Istituto comprensivo cittadino.

Lo stop "mensa" è un provvedimento adottato, a scopo cautelativo, dall'amministrazione comunale insieme con la dirigente scolastica, Rosanna D'Aversa. E questo a seguito della positività, al Covid 19, di una piccola di tre anni che frequenta una delle sezioni della materna di Viale San Giovanni. Per tale motivo, oggi il plesso, con ordinanza firmata dal sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, è rimasto chiuso per la sanificazione dei locali. Dopo aver comunicato al primo cittadino del contagio, la Asl Lanciano Vasto Chieti ha attivato tutte le procedure che prevedono la quarantena per i familiari e per i bimbi della stessa classe, il cui numero corrisponde a 19 scolaretti.

Il primo cittadino, dopo la disinfezione della scuola, ha firmato un provvedimento con cui ha disposto, a partire dagli inizi della prossima settimana, una vigilanza più accurata da parte della polizia municipale, che sarà impegnata a controllare l'ingresso degli alunni, così da evitare assembramenti.

Per quanto riguarda invece le scuole di Santa Maria Imbaro e Mozzagrogna, facenti parte del Comprensivo di Fossacesia, i rispettivi sindaci, Maria Giulia Di Nunzio e Tommaso Schips, assicurano che la mensa funzionerà regolarmente.

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2656

Condividi l'Articolo