Coronavirus. Pasquetta a casa. Da Lanciano ad Atessa e Ortona... Città cinturate dalle forze dell'ordine
GUARDA LE FOTO

Pasquetta col Coronavirus, ovvero addio alla scampagnata... ma barbecue, grigliate, pranzi e spuntini consumati su balconi, terrazze e giardini di casa con sottofondo musicale...

Città e paesi cinturati dalle forze dell'ordine nella zona frentana e in Val di Sangro. A Lanciano (Ch), su tutte le strade "a rischio", che potevano cioè essere imboccate per dirigersi in montagna o al mare, ci sono stati massicci posti di blocco.

Sulla rotonda di località Marcianese, ad esempio, piazzati, a fermare eventuali sconsiderati gitanti, polizia, carabinieri e finanza. Controlli serrati, fin dalle prime ore del mattino. Anche sulla Variante 84 frentana, verso San Vito, divise pronte a dare l'alt agli automobilisti diretti sulla Costa dei trabocchi. In campo anche gli agenti municipali.

Deserte le spiagge del litorale, da Vasto a San Vito ad Ortona. Sulle quali c'è stata la viglianza della Capitaneria di porto, anche in acqua con le motovedette. Dai sindaci di Fossacesia, Santa Maria Imbaro, Rocca San Giovanni e Mozzagrogna complimenti alle forze dell'ordine per l’attenzione alla sicurezza.

Centinaia le verifiche, quindi, e decine le contravvenzioni. Militari, della compagnia di Atessa e di Lanciano, anche sulla Fondovalle Sangro per tenere d'occhio... il lago di Bomba, una delle mete predilette. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 14494

Condividi l'Articolo