Centro anziani Atessa. 'Ospiti tutti positivi'. Confermati quarto e quinto decesso da Coronavirus

La conferma è arrivata dai test per il Covid 19. Oltre ai tre già accertati, nel centro anziani "Santa Maria" di Atessa (Ch) altri due pensionati sono stati uccisi dal coronavirus. E si tratta di Clelia Odorisio, 91 anni e di Giuseppe Mancini, di 90.

Sono cinque, quindi, complessivamente le vittime. Dopo ripetute richieste il sindaco, Giulio Borrelli, è riuscito ad ottenere, dalla direzione sanitaria Asl, i controlli clinici.

"Anziani tutti positivi. Inviata l’unità speciale Usca che ha visitato gli ospiti e compilato schede di anamnesi. Si è deciso – rende noto l'assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì - di trattenerli nella struttura, monitorati quotidianamente, con ricovero in ospedale in caso di necessità”. "A noi risultano altri numeri", sbotta il primo cittadino.

Tra gli infettati anche otto lavoratori del centro. Per contenere il contagio il primo cittadino ha emesso due giorni fa un’ordinanza restrittiva che, tra l'altro, prevede che il personale resti nella casa di riposo, che dispone di letti a sufficienza; che la Asl attui ospitalità di tipo alberghiero o che gli operatori vadano direttamente a casa, in entrata e uscita, per evitare di contagiare altri. Una operatrice ha disatteso il provvedimento ed è stata denunciata dai carabinieri perché trovata in giro, fuori dai luoghi menzionati dalla stessa ordinanza.

"Così – ribadisce Borrelli - abbiamo dovuto coprire un vuoto normativo durato settimane e durante le quali era stato chiesto un tempestivo intervento sulla residenza anziani a causa della grave situazione sanitaria che si era venuta a creare, in conseguenza di questa epidemia virale che continua a preoccuparci molto. Quel luogo è diventato un focolaio". 

Ma non ci sono solo brutte notizie. Ieri una ospite, nonna Assunta, ha festeggiato i 102 anni, con tanto di torta al cioccolato. Su Facebook anche gli auguri del sindaco che torna a parlare anche del Covid Hospital. "C’è confusione – ha detto -. In attesa della fine dell’emergenza chiedo che ad Atessa vengano restituiti i servizi assistenziali, importanti per la città e per una trentina di comuni del comprensorio, trasferiti altrove per far posto ai malati Covid".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 6618

Condividi l'Articolo