Coronavirus. Atessa. Diciassette contagiati in ospedale. Focolaio in Riabilitazione, stop ai ricoveri

Undici pazienti che erano nel reparto di Riabilitazione e sei sanitari sono risultati positivi al coronavirus all'ospedale di Atessa (Ch). Sono tutti asintomatici.

I degenti erano ricoverati a seguito di interventi ortopedici per fratture e protesi. Il tampone eseguito all'ingresso era risultato per tutti negativo. I successivi controlli hanno poi rivelato l'infezione da Covid-19. 

Lo rende noto la Asl Lanciano Vasto Chieti. Dal secondo piano del "San Camillo de Lellis", dove si è acceso il focolaio, i degenti sono stati trasferiti al terzo piano che ospita la Medicina Covid-19, mentre gli operatori sono in isolamento domiciliare. 

I locali della Riabilitazione sono stati sanificati e i pazienti risultati negativi al tampone molecolare sono precauzionalmente sistemati in stanze singole, in attesa del secondo test di controllo che sarà eseguito domattina. Se quest’ultimo risulterà negativo, cesseranno l’isolamento e l’unità operativa potrà accogliere nuovi ricoveri, al momento sospesi. 

A coordinare le misure da mettere in atto per mettere in sicurezza il presidio, sono il direttore generale, Thomas Schael, che ha inviato ad Atessa il direttore sanitario aziendale, Angelo Muraglia; il direttore del Dipartimento medico, Francesco Cipollone; i responsabili della Prevenzione e protezione, Rocco Mangifesta, e della Qualità accreditamento e risk management, Maria Di Sciascio.  

"Ha funzionato - spiega la Asl in una nota - il sistema adottato per separare e filtrare le diverse Unità operative, che ha impedito l'estensione del contagio agli altri reparti".  16 dic. 2020

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3161

Condividi l'Articolo