Coronavirus. Andavano in giro ignorando decreto Governo: 5 denunce nel Chietino

Andavano in giro come in tempi... normali, snobbando le norme anti Covid 19. Cinque denunce da parte dei carabinieri della compagnia di Chieti per violazione del decreto emanato ieri, 9 marzo, dal premier Giuseppe Conte.

"Mentre la maggior parte della popolazione, - viene detto in una nota - spinta da senso civico e timore, sta rispettando le regole, ancora qualcuno si ostina a comportarsi come se nulla fosse". E allora ecco controlli e segnalazioni alla magistratura ai sensi dell'articolo 650 del Codice penale per non aver rispettato il provvedimento del Governo nella parte in cui limita gli spostamenti.

Quattro automobilisti di Bucchianico (Ch) e uno di Guardiagrele (Ch) erano privi della prevista autocertificazione e di una valida e comprovata motivazione... sanitaria, lavorativa o di necessità. I cittadini di Bucchianico si trovavano a Vacri; il conducente bloccato a Guardiagrele proveniva da Pescara e doveva andare a fare trekking in alta quota.

Sono in corsoverifiche in bar e ristoranti per il rispetto delle distanze di sicurezza e dell'orario di chiusura.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 6051

Condividi l'Articolo