Coronavirus. Abruzzo. Raddoppiano i positivi rispetto a ieri: sono 32 dei quali 31 a Pescara. Contagiati a quota 2.996
GUARDA LE FOTO

Mancano solo quattro positivi al Covd-19 per raggiungere quota 3 mila in Abruzzo. Finora sono 2.996 i casi, stando ai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo e dall’Università di Chieti.

“Preoccupa” il rialzo, anche in termici percentuali: aumento di 32 casi su un totale di 1.003 tamponi analizzati (3.2 per cento di positivi sul totale). Nella giornata di ieri, 2 maggio, i positivi erano stati 16 su un totale di 932 tamponi analizzati (1.7 per cento).

I 32 casi di oggi si riferiscono 1 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti e 31 alla Asl di Pescara. Del totale dei casi positivi 243 si riferiscono alla Asl Avezzano Sulmona L’Aquila, 765 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 1.347 alla Asl di Pescara e 641 alla Asl di Teramo.

Questa la “geografia” dei ricoveri: 300 pazienti (-3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia NON intensiva (39 in provincia de L’Aquila, 107 in provincia di Chieti, 117 in provincia di Pescara e 37 in provincia di Teramo), 16 (invariato rispetto a ieri) in TERAPIA INTENSIVA (3 in provincia de L’Aquila, 2 in provincia di Chieti, 4 in provincia di Pescara e 7 in provincia di Teramo), gli altri 1.552 (-8 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (74 in provincia de L’Aquila, 485 in provincia di Chieti, 785 in provincia di Pescara e 208 in provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 330 pazienti morti: +3 rispetto a ieri. I nuovi decessi riguardano un 82enne di Città Sant’Angelo (Pe), una 87enne e un 80enne di Pescara.

Sono invece 798 le persone guarite (+40 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 40.699 test, di cui 35.538 sono risultati negativi. La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. 

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 2379

Condividi l'Articolo