Coronavirus. In Abruzzo cinque decessi, di cui due nel Chietino, e 252 nuovi casi

Cinque i morti in Abruzzo nelle ultime ore a causa del coronavirus: è da maggio che non si registravano tanti decessi in un giorno. La situazione diventa sempre più d'emergenza. Le vittime sono un 71enne della Marsica e un 86enne dell'Aquila; una 88enne e una 82enne della provincia di Chieti, entrambi di San Salvo; un 66enne della provincia di Teramo.

Sono 252 nuovi contagiati - è risultato positivo l'8% dei campioni analizzati -, di età compresa tra 3 mesi (due neonati della Provincia dell'Aquila) e 91 anni (una donna della provincia di Teramo). Dei nuovi casi, 148 sono riferiti a tracciamenti di focolai già esistenti.I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 42, di cui 9 in provincia dell'Aquila, 11 in provincia di Pescara, 5 in provincia di Chieti e 17 in provincia di Teramo.

Complessivamente sono 6.786 i casi di Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. E tra essi ci sono 3195 dimessi/guariti (+1 rispetto a ieri).

Attualmente i positivi sono 3.091 (+246 rispetto a ieri): 212 pazienti (+2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 14 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 2.865 (+245 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Finora sono stati eseguiti complessivamente 253.175 test (+3.133 rispetto a ieri).

Del totale dei positivi, 1.536 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+104 rispetto a ieri), 1.424 in provincia di Chieti (+31), 2.285 in provincia di Pescara (+53), 1.426 in provincia di Teramo (+54), 52 fuori regione (+4) e 63 (+6) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Tra i centri che oggi registrano più casi ci sono L'Aquila, con 36; Montesilvano, 21, Avezzano, 24; Pescara 20; 15 Isola del Gran Sasso; Celano, 9; Chieti, 7; Teramo, 8; Bellante, 6; Città Sant'Angelo e Villalago, 5.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2052

Condividi l'Articolo