Coronavirus. A Lanciano casi ancora in aumento. Decessi nel centro anziani di Altino

Due i decessi nel centro anziani "Villa Aurora" di Altino (Ch), dove c'è un focolaio attivo. "Al momento - dice il sindaco Vincenzo Muratelli - nella struttura ci sono 63  positivi, ossia tutti gli ospiti e 8 operatori, alcuni dei quali vivono in altri comuni". 

Le vittime sono un 76enne di Altino, F.Di C., e una 85enne di Casoli (Ch), Do. C., i cui funerali si sono svolti ieri. Il primo, nato e vissuto a Lanciano, negli ultimi anni si era trasferito ad Altino con i familiari. Contratto il coronavirus era stato ricoverato prima nelle strutture sanitarie Covid di Casoli e poi a Vasto (Ch), dove è si è spento.

Ad Altino, oggi, ultimo giorno di screening, con 1.430 cittadini che, nel week end, si sono complessivamente sottoposti a tampone. Tre i positivi. 

A Lanciano (Ch), che è in semi lockdown, situazione di massima allerta. Oggi il report regionale parla di altri 11 contagi che, a questo punto, sfiorano i 400. 

Sotto osservazione, da parte di Asl e Regione, anche il comune di Torino di Sangro (Ch), che conta 31 positivi e dove nel fine settimana c'è stato lo screening di massa. Sono stati effettuati 1.101 test. Il sindaco, Nino Di Fonso, con propria ordinanza, considerata la situazione, ha chiuso anche gli asili. 28 feb. 2021

Ha collaborato Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4837

Condividi l'Articolo