Coronavirus. Abruzzo. I Nas negli obitori: irregolarità nella gestione delle salme

Gravi carenze igienico-sanitarie, con macchie di sangue sul pavimento, sporco incrostato e perdita liquidi dalle bare.

E' quanto riscontrato dai carabinieri del Nas di Pescara,  in collaborazione con i carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro, durante ispezioni effettuate all’obitorio di pertinenza della Asl di Pescara. I controlli sono stati svolti in concomitanza con l'aumento dei decessi connessi all’emergenza Covid-19 e con la provincia di Pescara in zona rossa. 

Situazione simile all’obitorio dell’ospedale di Teramo, gestito da una società privata. Anche qui rilevate gravi carenze igienico – sanitarie ed organizzative, dato che la totalità degli ambienti richiedeva urgenti interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione, oltre alla mancanza di idonei e separati percorsi delle salme dei morti per coronavirus. Emerse anche responsabilità penali nei confronti dell’amministratore dell’impresa di gestione per inadempimento del contratto di pubblica fornitura con la Asl. Lo stesso, infatti, non assicurava il pattuito svolgimento di attività connesse alla gestione delle camere mortuarie e dei deceduti in ambito ospedaliero, non garantendo la presenza di propri operatori, neppure quando c'erano salme nelle camere ardenti, e omettendo di rispettare il prelievo delle salme entro il termine delle due ore dal decesso.  

Le verifiche, riguardanti misure di prevenzione e contenimento del Covid-19, sono legate ad una campagna che ha interessato tutto il territorio nazionale e che è stata disposta dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute d'intesa con il ministero della Salute. L'operazione ha portato complessivamente 23 denunce e 78 segnalazioni di carattere amministrativo, a carico di dirigenti di strutture sanitarie ed ospedaliere nonché titolari di imprese funebri private, per violazioni della disciplina sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, inosservanza degli obblighi della normativa anti-Covid e delle leggi regionali e di polizia mortuaria. Comminate 102 sanzioni penali ed amministrative.  18 mar. 2021

 
@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 1215

Condividi l'Articolo