Atessa. Si sente male durante il turno di notte in Sevel, donna muore in ospedale

Stava facendo il turno di notte nello stabilimento Sevel di Atessa (Ch), quando si è sentita male. E' stata soccorsa e trasportata in ospedale, ma non ce l'ha fatta.

E' morta così Antonietta Cadoni, 52 anni, di Fossacesia (Ch). La donna, mentre era al lavoro, nel reparto di Lastratura, si è accasciata a terra. probabilmente colpita da ictus. Sono stati gli altri operai a dare l'allarme. E' stata trasportata in ambulanza all'ospedale di Lanciano e poi, date le gravissime condizioni, trasferita a quello di Pescara, dove, sabato mattina, dopo due giorni di agonia, è deceduta. 

Sul suo documento di identità era riportata la volontà di donare gli organi. I funerali si terranno oggi a Fossacesia, alle 15, nella chiesa di San Donato. La donna lascia i genitori, Fernanda e Sebastiano, e il fratello Fabrizio.

"La conoscevo da 20 anni, e  lavoravamo insieme in Sevel, quando facevo la notte - è il ricordo di una collega ed amica, Mariagrazia -. Se poteva aiutava tutti, anche a livello lavorativo, e chi è qui,  in fabbrica, sa cosa voglio dire. Per  noi era la... romana, perché proveniva dalla capitale. Non era sposata, e dedicava anima e corpo ai  genitori. Aveva  un cuore grande...". 

Ha collaborato Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 26220

Condividi l'Articolo