Atessa. Muore a 54 anni in fabbrica mentre va a timbrare il cartellino

Si è accasciato improvvisamente a terra, mentre stava andando a timbrare il cartellino per tornare a casa.

E' successo ieri pomeriggio, intorno alle 18.30, all'interno dell'azienda Pelliconi, situata nella zona industriale di Atessa (Ch) e che è leader mondiale nella produzione di tappi.

Pasquale Bozzelli, 54 anni, conosciuto da tutti come Lino, residente a Treglio (Ch), impiegato, stava per lasciare lo stabilimento quando si è sentito male. 

Lo hanno trovato a terra altri lavoratori, che hanno allertato il 118. Sul posto è giunta un'ambulanza con i sanitari, che hanno chiesto l'intervento dell'elicottero, che però non è servito. Perché l'uomo si è spento nel giro di pochi minuti, per cause naturali, come è stato successivamente constatato e accertato. Intervenuti i carabinieri della compagnia di Atessa (Ch).

Lascia due figli e la compagna.

Meno di un mese fa, il 14 marzo scorso, sempre in fabbrica, aveva perso la vita, stroncato da infarto, Dino Garzarella, 33 anni, di Guardiagrele (Ch). Anche lui era stato colto da malore, all'interno dello stabilimento Lames, in Val di Sangro. 09 aprile 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 17485

Condividi l'Articolo