Atessa. Anziano in pericolo di vita salvato dai carabinieri dopo allerta ospedale

E' stato salvato dai carabinieri quando era in pericolo di vita, a causa del valore bassissimo dell'emoglobina nel sangue. 

Un pensionato di Atessa (Ch), di 86 anni, aveva fatto gli esami nel Laboratorio analisi dell'ospedale di Lanciano (Ch). I medici del Renzetti appena avuti i risultati lo hanno cercato, ma nel frattempo lui era andato via. L'immediato e urgente allarme è stato lanciato ai carabinieri della compagnia di Atessa, diretta dal capitano Alfonso Venturi. I militari si sono messi a cercarlo e lo hanno rintracciato a casa. L'anziano era già pallidissimo e non voleva sentirne di tornare in ospedale. 

Le forze dell'ordine hanno insistito, lo hanno persuaso e chiamato il 118 fino a convincerlo a farsi ricoverare perché non c'era più tempo da perdere. "Una corsa contro il tempo probabilmente decisiva per la vita del pensionato - conferma il capitano Venturi -. Anche i nuovi accertamenti hanno confermato l'esito non positivo di quelli già precedentemente effettuati, per cui è stato subito sottoposto a cure. Il laboratorio analisi ci ha ringraziati, ma il merito è certamente da condividere con la scrupolosità e la professionalità dimostrata dal personale medico dell'ospedale di Lanciano che subito si è attivato per far rintracciare l'uomo".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3078

Condividi l'Articolo