Lanciano. Notte di urla, strepiti e minacce ai poliziotti: arrestato

Lite in famiglia nella zona di Santa Maria Maggiore a Lanciano (Ch). Bisticcio che alla fine è sfociato nell’arresto di Sergio Di Rocco, 44 anni.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

La scorsa notte, intorno alle 3, residenti del quartiere allarmati per le forti e ripetute urla provenienti dall’abitazione della famiglia dell'indagato. In diversi, spaventati, hanno allertato la polizia ma quando la pattuglia è giunta sul posto due agenti sono stati aggrediti.

Spintoni violenti, offese e minacce ai poliziotti che chiedevano all’uomo, che si è opposto in maniera concitata, di fornire le generalità. A quel punto è scattato l’arresto per oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Indagine coordinata dalla dirigente Lucia D’Agostino.

Durante la sfuriata, tra grida e paura, l’indagato è uscito da casa e ha inveito contro le forze dell'ordine, con brutali frasi: "Non siete uomini, vi sparo in testa, bastardi, pezzi di m…".

E ancora: "Quando esco di galera ci rivediamo. Ho tutto in testa". Stamane in tribunale udienza di convalida dell’arrestato, difeso dall’avvocato Vincenzo Menicucci, dinanzi al giudice Maria Teresa Pesca che ha disposto gli arresti domiciliari col braccialetto elettronico, in attesa del processo, con rito direttissimo, fissato al prossimo 29 novembre. 17 nov. 2022

WALTER BERGHELLA   

@RIPRODUZIONE VIETATA        

totale visualizzazioni: 5212

Condividi l'Articolo