Uni Basket Lanciano sconfitto dal Montegranaro dopo una combattuta partita

Termina con il punteggio di 102 a 107 la gara 3 della semifinale di basket tra la Uni basket Lanciano e la Sutor Montegranaro. La squadra marchigiana vince per la seconda volta in terra abruzzese e conquista il diritto a disputare la finale per la serie B. Il Lanciano avanti per tre quarti della gara crolla nel finale , consegnando la vittoria agli ospiti che hanno sicuramente dimostrato di meritare il diritto alla finale.

Un tifo "da stadio" quello presente al palasport di Orsogna (Ch): non si è giocato al palazzetto di Lanciano perché impegnato per altra manifestazione.

Lanciano: D'Eustacchio 10, Cukinas 15, Adonide 19, Mordini 22, Martelli 17, Masciopinto 7, Agostinone 8, Di Giovanni 9, D'Eustacchio 11, Capuani 27, Ranitovic24, Cancelli 32. Allenatore: Corà Claudio

Montegranaro: Lupetti 3, Rossi 5, Di Angilla 8, Bartoli 12, Valentini 14, Sabatini 4, Ciarpella11, Temperini 15, Mosconi 20, Selicato 6. Allenatore: Ciarpella Marco

 Parziali: 27-23, 31-27, 26-32, 18-25

Progressivi 27-23, 58-50, 84-82, 102-107

 Usciti per 5 falli D'Eustacchio, Ranitovic (entrambi del Lanciano)

 La gara inizia con il Lanciano che si porta in vantaggio, al primo time-out il punteggio è di 11-2 per la Uni Basket, merito di due bombe, una di Masciopinto e l'altra di Mordini. Sembra la giornata giusta e tutto fa presagire una buona gara, ma il Montegranaro non demorde e ribatte colpo su colpo; alla fine del primo quarto il punteggio è fissato sul 27 – 23 per la Uni Basket.

Il secondo quarto si apre con diversi errori sotto canestro della squadra lancianese, ne approfitta il Montegranaro che accorcia le distanze portandosi prima ad un solo punto di distacco, e poi addirittura in vantaggio grazie a Mosconi che nel giro di pochi secondi mette a segno ben 5 punti per la sua squadra. Adesso è la Uni Basket che accelera e recupera lo svantaggio portandosi in avanti; la gara è bella ed avvincente, i capovolgimenti di fronte sono rapidi e il coinvolgimento degli spettatori è grande, merito anche delle tifoserie di entrambe le formazioni che non fanno mancare il supporto. Entrambe le formazioni fanno spesso ricorso al tiro da tre punti, e la precisione nei tiri è millimetrica.

Il secondo quarto si chiude con con la Minibasket che vede un vantaggio di 8 punti, con il punteggio di 58 -50.

Nel terzo quarto la formazione lancianese dilaga, e arriva ad avere un vantaggio di ben 13 punti, con due bombe di Mordini e D'Eustacchio che centrano due tiri liberi. Quando tutto sembra andare per il meglio arriva la doccia fredda: in una azione di attacco Adonide si infortuna ad una caviglia ed è costretto ad uscire, da qui parte un lento e costante recupero del Montegranaro; la Uni basket commette tanti falli, sembra quasi essersi rotto un qualcosa, e si arriva ad 1 minuto e 50 alla fine del 3 quarto con il Montegranaro che pareggia i punti, 80 – 80; uno scatto d'orgoglio fa chiudere il 3 quarto con un vantaggio di 2 punti alla formazione frentana.

Ultimo quarto: si apre con il Montegranaro che pareggia i conti 84 – 84, i canestri si sussueguono e il punteggio è sempre in bilico, fino a 6 minuti e 23” quando il capitano del Montegranaro mette a segno una bomba. Per la prima volta dall'inizio della gara gli ospiti sono in vantaggio di 3 punti 90 – 93, viene fischiato un time-out, ma alla ripresa della ostilità il Montegranaro incrementa ulteriormente il suo vantaggio, a 4' 22” al termine della contesa, prendono il largo con 10 punti di vantaggio e raggiungono i 100 punti.

La Uni Basket dà il tutto per tutto e cerca di recuperare ad un minuto e 5 secondi pareggio 100 – 100. Il pubblico è tutto in piedi ad applaude. Alla ripresa del gioco la Uni Basket si porta in vantaggio 102 – 101, palla al Montegranaro che con Lupetti che segna un canestro da 3 punti, 102 – 104.

A qusto punto arriva forse la stanchezza, ci sono errori che costeranno la vittoria. A 18 secondi alla fine il Montegranaro usufruisce di due tiri liberi, Lupetti non si fa impressionare dai fischi e segna 102 – 106; nuovo fallo e nuovi tiri questa volta di Bartoli che segna un canestro 102 – 107. Non c'è più tempo per ripartire arriva la sirena, il Montegranaro è in finale, la squadra lancianese esce tra gli applausi dei propri sostenitori.

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 212

Condividi l'Articolo

Articoli correlati