Calcio. Vittoria di misura del Lanciano sulla Bacigalupo Vasto Marina
GUARDA LE FOTO

Lanciano 1  Bacigalupo Vasto Marina  0

Lanciano 1920: Forti, Minchillo, De Santis, Sassarini, Lucarino, Natalini, Miccichè, Petrone, Gragnoli (25st Rodia), Verna, Shipple (10st Di Rocco). A disposizione: Di Vincenzo, Caniglia, Del Bello, Quintiliani, Zela, Giancristoforo, Ciaccio. Allenatore: Giuseppe di Pasquale

Bacigalupo Vato Marina: Marconato, Traino, Pollutri (3pt Di Pietro), D'Adamo, Lanfranchi, Benedetti, Balzano, Irace (38st Santone), Gerardo (25st Menna), Di Gennaro, Cuolibaly (41st Benvenga). A disposizione: Buontempo, Romano, Petrella, Di Ghionno, Cioccia. Allenatore: Michele Cesario

Arbitro: Ferdinando Carluccio de L’Aquila. Gol: 33 st Miccichè (L)

Il Lanciano sì vince ma quanta fatica per scardinare il muro eretto da mister Cesario. Undici uomini schierati a difesa, su due linee che hanno fatto di tutto per non far arrivare al tiro i calciatori rossoneri. Alla fine mister Di Pasquale ha dovuto schierare un tridente composto da Miccichè, autore del gol partita, Rodia, esterno d'attacco al suo esordio con la maglia rossonera, e Di Rocco.

Prima dell'inizio della gara, il capitano del Lanciano Alessio Natalini a deposto un mazzo di fiori ai piedi della tribuna centrale per la scomparsa nei giorni scorsi di Armando Di Nardo, Mauro Santacroce e Antonio Spadano grandi tifosi rossoneri. Ai familiari il Lanciano Calcio 1920 ha presentato le proprie condoglianze.

Di scena al “Biondi” la compagine della Bacigalupo Vasto Marina, gara valida per l'ultima giornata di andata del campionato di Eccellenza abruzzese. La Bacigalupo, neopromossa in Eccellenza, ha dovuto rivedere, recentemente, i propri obiettivi - come ci ha dichiarato mister Cesario nelle interviste dopo partita. Se erano partiti con il migliore dei propositi per disputare un campionato di prim'ordine, adesso hanno dovuto dirottare l’obiettivo su una salvezza da conquistare giornata dopo giornata. Cesario ha aggiunto che la causa è nel fatto che loro non si aspettavano un campionato di questi livelli.

I frentani si approcciano bene alla gara, e usufruiscono di due calci d'angolo consecutivi nei primi minuti di gioco: peccato che le conclusioni non abbiano sortito l'effetto sperato.

Durante il secondo corner rimane a terra Pollutri che non riesce a continuare la gara e viene sostituito da Di Pietro. La Bacigalupo si affida esclusivamente a qualche gioco di rimessa, con puntate verso la porta difesa da Forti, puntate in realtà estremamente rare. All'8’ viene fischiato un fuorigioco a Shipple, al 23’ una conclusione di Sassarini è alta, al 30’ ancora Shipple, poi una bella punizione battuta da Miccichè da buona posizione; insomma le occasioni al Lanciano non mancano, quello che manca invece è la precisione negli ultimi metri. Il primo tempo si conclude a reti inviolate.

Alla ripresa delle ostilità, la musica non cambia, il Lanciano è sempre alla ricerca del vantaggio, e all'11’ un tiro di Verna si infrange contro Natalini, probabilmente sarebbe finito in rete. Verna è anche protagonista, nei minuti successivi, con altre conclusioni comunque neutralizzate dall'estremo difensore della Bacigalupo. Intanto con la girandola di sostituzioni fa il suo esordio il neo acquisto del Lanciano Rodia, e il suo apporto sulla fascia si vede immediatamente. Poco dopo la mezz’ora, il Lanciano passa in vantaggio con Miccichè, che sfodera un tiro da dentro l'area; è il gol che fa urlare di gioia i tifosi rossoneri. La Bacigalupo non reagisce, e gli ultimi minuti dell'incontro, trascorrono senza emozioni.

Domenica prossima si gioca sempre a Lanciano, questa volta contro il Castelnuovo Vomano, all'andata ci fu la prima sconfitta dei rossoneri, ma il Lanciano deve fare solo una cosa, vincere.

Questi i risultati delle altre gare del girone: Alba Adriatica – Capistrello 1 – 0; Delfino Flacco – Pontevomano 3 – 1; Nerostellati – Penne 1 – 0; Paterno – Nereto 0 – 6; Renato Curi – Castelnuovo Vomano 0 – 3; Sambuceto – Spoltore 1 – 2; Torrese – Acqua & Sapone 5 – 1; Cupello – Angizia Luco 2 – 1

La classifica dopo la 17a giornata vede il Castelnuovo Vomano al comando con 44 punti, segue il Lanciano a 36, Alba Adriatica 34, Torrese 29, Bacigalupo Vasto 28, Capistrello, 27, Spoltore 27, Angizia Luco 27, Delfino Flacco 26, Penne 25, Sambuceto 22, Acqua & Sapone 21, Nerostellati 21, Virtus Cupello 18, Nereto 15, Pontevomano 14, Renato Curi Angolana 9, Paterno 2

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 694

Condividi l'Articolo