Calcio. Il Pescara in fondo alla classifica. Battuto in casa per 2-1 dall'Empoli
GUARDA LE FOTO

PESCARA 1 EMPOLI 2

Reti: 6’ Romagnoli, 32’ Maistro, 63’ Moreo

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo, Ventola (83’ Riccardi), Drudi, Bocchetti, Masciangelo, Omeonga (83’ Scognamiglio), Valdifiori (70’ Memushaj), Busellato (70’ Diambo), Maistro, Galano, Bocic (83’ Belloni). In panchina: Balzano, Capone, Guth, Fernandes, Jaroszynski, Alastra, Nzita. All. Oddo

Empoli (4-3-1-2): Brignoli, Fiamozzi, Romagnoli, Nikolaou, Terzić, Haas (71’ Bajrami), Štulac (90’ Damiani), Bandinelli, Moreo (79’ Olivieri), Mancuso (90’ Pirrello), La Mantia (71’ Ricci). In panchina: Matos, Pratelli, Furlan, Zappella, Viti, Cambiaso, Parisi. All. Dionisi

Ammoniti: Bandinelli, Ventola

Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna. Assistenti: Salvatore Affatato di Domodossola e Daniele Marchi di Bologna. IV Ufficiale: Manuel Volpi di Arezzo

Ultimi in classifica dopo 3 partite. Un solo punto conquistato nella gara di esordio e poi due sconfitte consecutive per i biancazzurri di mister Oddo che arrancano nel campionato di serie B come una lumaca zoppa. Oggi è l'Empoli a vincere allo stadio Adriatico con il punteggio di 2-1 dopo una gara combattuta e altalenante nella quale, probabilmente, i padroni di casa avrebbero meritato qualcosa in più di zero punti. Abruzzesi senza punta di ruolo a causa delle defezioni di Ceter ed Asencio, ma con Bocic promosso con fiducia mal riposta lì davanti a tutti. Zero spazio tra i titolari, anche in questa occasione, per il gioiellino della Roma Riccardi, entrato solamente nel finale del match a risultato già abbondantemente compromesso. Massimo Oddo continua invece a dare possibilità a Galano che sembra la controfigura dell'attaccante visto nella prima parte della stagione scorsa: anche oggi l’ipocrinito non riesce a rendere sostanziosa la sua prestazione che ha sapore quanto un’insalatina scondita.

Chi invece dà l'impressione di aver conquistato il cuore dei tifosi è Maistro, bravo a calciare sia di destro che di sinistro con la stessa facilità di gestione che ha Bojinov davanti a un boccale di birra. A centrocampo deludente anche la prestazione di Omeonga, colpevole di dimenticare Romagnoli sul primo gol, svagato durante tutta la gara, in pratica oggi brutto come una Fiat Duna. Capitolo Valdifiori: se ci trovassimo nell’Area 51, l'oggetto misterioso della mediana avrebbe un senso, ma sul prato dello stadio Adriatico l'esperto metronomo non può essere catalogato tra le attrazioni principali. Tra i migliori in casa abruzzese c'è il portiere Fiorillo, anche oggi super in un paio di interventi: l'uscita nel primo tempo su La Mantia, ad esempio, è porno. Contrastanti gli ingressi di Memushaj e Diambo: il primo fa fatica a mettere la prima e sfriziona come l’anziano col cappello alla guida, il secondo invece, dà più certezze di Giorgio Mastrota in una televendita. I centrali di difesa Drudi e Bocchetti, dal loro canto, giocano una partita positiva, se non fosse per l'azione del raddoppio degli ospiti, quando vengono bullizzati da Moreo.

Pescara già in crisi? Per quanto concerne i risultati sicuramente sì, meno per quanto riguarda il gioco. Oddo a fine gara: "Non posso dire nulla ai miei ragazzi, sconfitta immeritata contro una grande formazione". E Fabio Maistro: "Non bisogna buttarsi giù, oggi a mio avviso abbiamo fatto belle giocate e presto vedremo il vero Pescara".

La sensazione, tuttavia, è che i biancazzurri saranno chiamati a rinfrescare la panchina di Oddo nelle prossime due gare, quella di martedì a Venezia e in casa col Frosinone sabato prossimo. Il tutto mentre nella stanza dei bottoni si discute degli ultimi cavilli per il passaggio del club dal presidente Sebastiani a una nuova proprietà che attualmente resta senza nome: un segnale positivo perché la serietà di certi dirigenti a volte può essere misurata anche con l'accortezza con la quale non vengono resi noti i nomi dei protagonisti prima del tempo.

IL FILM DELLA PARTITA

6’ Romagnoli porta in vantaggio l'Empoli con un colpo di testa su corner di Štulac. La palla nell'angolo dove Fiorillo non può arrivare. Sul colpo di testa dell'ex difensore biancazzurro, difesa pescarese immobile: in particolare Omeonga, il più vicino a Romagnoli, non disturba affatto l'avversario che colpisce senza saltare
12’ Rasoiata di Busellato dal limite col pallone che sfiora il palo alla destra di Brignoli
19’ Fiorillo in uscita coraggiosa sul tocco sotto porta di La Mantia servito da Moreo: deviazione in corner che vale come un gol
22’ Terzić sorprende Omeonga alle spalle all'altezza del vertice dell'area di rigore, sinistro in corsa del giocatore toscano e respinta in corner di Fiorillo
24’ Conclusione dal limite di Štulac che non trova lo specchio della porta di Fiorillo
29’ Masciangelo inventa un buon passaggio filtrante per Galano, ma l'attaccante biancazzurro non arriva al pallone
32’ Goooooooooooool del Pescara con Maistro che inventa all'altezza del limite, entra in area e scaglia una sassata di sinistro imprendibile per Brignoli
33’ Galano a giro col sinistro, la palla è deviata da Terzić e Brignoli è costretto alla deviazione in angolo
34’ Bomba di Maistro dalla distanza, questa volta col destro, ma il pallone sfiora il palo destro di Brignoli
42’ Sinistro di Galano, cercato e trovato da Masciangelo, ma la sua botta è bloccata da Brignoli
46’ Busellato serve un buon pallone sul primo palo a Galano, ma il suo tocco sotto porta è deviato da Nikolaou che la mette in calcio d'angolo. Ma non c'è tempo di batterlo perché l'arbitro Prontera manda le due squadre negli spogliatoi
51’ Busellato fugge sulla sinistra, appoggia a Masciangelo che trova l'assist basso per Bocic sul primo palo, ma il tocco di quest'ultimo non è felice e la palla esce dallo specchio della porta di Brignoli
59’ Colpo di testa di Mancuso sporcato da Drudi, la palla si impenna e viene controllata da Fiorillo in corner con un leggero tocco a superare la traversa
62’ Štulac toglie dal piede di Maistro un pallone che rappresentava un rigore in movimento
63’ Vantaggio dell'Empoli con un gran colpo di testa di Moreo su cross di Fiamozzi. Il pallone batte sul palo e fa secco Fiorillo
72’ Combinazione volante Mancuso-Moreo, botta di quest'ultimo è palla larga sul fondo, ma nel dialogo tra i due attaccanti toscani
77’ Bocic ci prova dall'interno dell'area toscana, ma la palla è alta
84’ Sinistro di Mancuso largo sul fondo
85’ Galano trova lo spazio per concludere dal limite, ma il suo tiro è deviato in corner
90’ Destro di Riccardi che fa la barba al palo di Brignoli
90’ Saranno 4 i minuti di recupero
93’ Grande conclusione di Memushaj dal limite, ma palla deviata in corner
94’ Colpo di testa di Drudi, ma Brignoli c’è
94’ Finisce la partita. L'Empoli passa allo stadio Adriatico con il punteggio di 2-1.  17 ott. 2020

Fernando Errichi

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 429

Condividi l'Articolo