Calcio. Pescara non bello ma vincente a Cosenza

COSENZA 1 PESCARA 2

Reti: 30’ rig. Tumminello, 70’ Sciaudone, 88’ Galano

Cosenza (4-3-3): Perina, Corsi, Capela, Monaco, Lazaar (46’ Legittimo), Sciaudone, Kanoutè, Bruccini, Baez (77’ Riviere), Pierini, Carretta (46’ Kone). All. Braglia 

Pescara (4-3-3): Fiorillo, Masciangelo, Campagnaro (45’ Drudi), Scognamiglio, Vitturini, Machin, Palmiero (75’ Kastanos), Memushaj, Di Grazia, Tumminello (41’ Maniero), Galano. All. Zauri

Ammoniti: Masciangelo, Palmiero, Kone

Arbitro: Lorenzo Illuzzi di Molfetta. Assistenti: Daniele Marchi di Bologna e Domenico Palermo di Bari. IV Ufficiale: Fabio Natilla di Molfetta

 Pescara non bello, ma vincente! I biancazzurri sbancano Cosenza con il punteggio di 2-1 dopo una gara difficile e, soprattutto, un secondo tempo pressoché non giocato. Ma gli abruzzesi possono contare su un organico al quale non si può dare un minimo di spazio perché in questa serie B la qualità è un bene raro. Parte bene la squadra di mister Zauri, che va in vantaggio con un calcio di rigore conquistato da Di Grazia: Tumminello, in periodo di... grazia, non sbaglia. Ma il povero attaccante biancazzurro non può gioire appieno perché un infortunio al ginocchio lo costringe ad uscire prima della fine del primo tempo.

Tegola anche per Campagnaro, out anche lui per infortunio pochi minuti dopo. Nella ripresa il Cosenza prende campo e il Pescara arretra tanto, troppo. In questo modo la squadra di Braglia riesce a pareggiare con un gran gol di Sciaudone che trova la rete della domenica dalla distanza. Il Pescara, che fino a quel punto non aveva fatto nulla dalla cinta in su nel secondo tempo, rialza la testa solo a due minuti dal termine con Galano che si libera in area avversaria e con un tocco preciso fa secco Perina. Il Pescara sfata il Marulla e vola a tre punti dalla capolista Entella che sarà ospite allo stadio adriatico sabato prossimo per un big match che si preannuncia interessantissimo.

 11’ Kanoutè ubriacante, slalom per vie centrali e tiro in porta che viene deviato con la punta delle dita da Fiorillo in corner
29’ Rigore per il Pescara per fallo di Sciaudone su Di Grazia, appena entrato in area avversaria
30’ Gooooooooooooool del Pescara! Tumminello non sbaglia dagli undici metri! Pescara in vantaggio!
32’ Occasionissima per il raddoppio del Pescara con Galano che, servito da Memushaj al limite dell'area di rigore, da posizione favorevole non trova la porta con un sinistro strozzato
36’ Cross pericoloso di Lazaar che non trova la deviazione di nessuno col pallone cresce sul fondo
39’ Sinistro di Carretta dal limite e palla bloccata a terra da Fiorillo
40’ Infortunio di Tumminello che lamenta dolore al ginocchio, al suo posto entra Maniero
45’ Problemi anche per Campagnaro che deve abbandonare il terreno di gioco in favore di Drudi
54’ Conclusione di Kanoutè dalla distanza che termina alta
57’ Bruccini non trova la porta dal limite: il pallone è altissimo sulla traversa di Fiorillo
60’ Sinistro di Sciaudone che non trova la porta biancazzurra
62’ Nuovo slalom di Kanoute che ne salta due in maglia gialla (il Pescara oggi indossa la seconda maglia), stoccata che viene deviata ma Fiorillo è attento
70’ Pareggio del Cosenza con un gran gol di Sciaudone che trova il jolly dai 27 metri impallinando Fiorillo. Tutto però nasce da un fallo su Palmiero non ravvisato sulla trequarti
88’ Gooooooooooooooool del Pescara! Galano trova il raddoppio con un rasoterra precisissimo! Pescara in vantaggio nonostante un secondo tempo pressoché nullo!

Fernando Errichi

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 431

Condividi l'Articolo