Elezioni Pescara. Masci rieletto sindaco al primo turno: 'I cittadini hanno fatto vincere il fare'

Carlo Masci, candidato del centrodestra, guiderà il Comune di Pescara per altri tre anni, cioè fino alla nascita della Nuova Pescara prevista nel 2027, quando si tornerà nuovamente alle urne. Ha sbaragliato gli avversari al primo turno, prendendo 31.535 voti (50,95%).

Il candidato del centrosinistra, Carlo Costantini, si ferma al 34,24 per cento, con 21.192 preferenze. Domenico Zaccardi Pettinari, candidato sindaco civico, ottiene il 13,08 per cento delle preferenze, pari a 8.096 voti, mentre Gianluca Fusilli, candidato con la lista Stati uniti d’Europa, raggiunge l’1,73%, con 1.070 voti.

Nel 2019 Masci, che sconfisse Marinella Sclocco del centrosinsitra, prese 32.766 voti, pari al 51,33%.

Il giorno dopo la vittoria, in conferenza stampa, il primo a prendere la parola è l'onorevole Nazario Pagano, coordinatore regionale di Forza Italia: "Carlo non è solo il mio sindaco, il nostro sindaco, ma è anche il mio carissimo amico personale a cui voglio molto bene. Questa città cinque anni fa sembrava immobile, dopo cinque anni i cittadini hanno riconfermato Masci perché vedono i cambiamenti positivi che ci sono stati. Carlo non manca certo di decisionismo e di desiderio di cambiare le cose. Questa è la vittoria di una persona perbene".

Poi tocca al presidente della Regione, Marco Marsilio: "Questo è l'applauso che meritavi e che noi aspettavamo di poter finalmente liberare dopo tanto tempo", dice il governatore. "Io, caro Carlo, non vedo l'ora di salire sul primo filobus che passerà sulla strada parco", conclude riferendosi a una delle opere in cantiere e che dovrebbe vedere la luce nella nuova amministrazione Masci.

Infine il primo cittadino rieletto rivolge "un grandissimo grazie a coloro che sono stati con me in questo consiglio comunale per i cinque anni che abbiamo trascorso, perché sono stati anni difficili in cui ciascuno di noi è stato messo a dura prova, ma abbiamo retto benissimo, tutelato la città, protetto i cittadini e rilanciato Pescara. La campagna elettorale non è stata semplice, con molte accuse personali, ma tutti sono stati indispensabili per la vittoria e ognuno di loro è nel mio cuore".

E ancora: "Un'emozione fortissima, non era mai successo che un sindaco venisse rieletto al primo turno".

E aggiunge: "L'obiettivo che ci siamo posti è di far diventare questa città sempre più bella. Questa è la vittoria di una città che ha detto sì, mettendo da parte i no. Mai come questa volta si sono confrontate due visioni di città. Gli elettori hanno fatto vincere il fare, hanno fatto vincere il coraggio. Chiunque viene in questa città si trova bene e riesce ad amarla perché ci si riesce a immedesimare". A conferma del suo buon governo c'è la constatazione che "vincere la prima volta è qualcosa che succede, ma vincere una seconda volta, e per giunta al primo turno, vuol dire che noi abbiamo fatto, e abbiamo fatto bene". Il sindaco rieletto è convinto che "non si possono accontentare 300.000 persone, ma si può cercare di accontentare una comunità". 11 giu. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 352

Condividi l'Articolo