Asl Lanciano Vasto Chieti. I 5Stelle sollecitano rimozione Shael 'per manifesta incapacità'

“La Giunta regionale dovrebbe rimuovere dal suo incarico il direttore generale Thomas Schael per incapacità manifesta nella gestione della Asl 02”.

A chiederlo sono stati i consiglieri regionali pentastellati Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi e Francesco Taglieri nel corso della seduta di Consiglio regionale che si è tenuta ieri a L’Aquila.

“La Asl Lanciano Vasto Chieti – spiegano – dall’arrivo del nuovo direttore generale si è distinta per una gestione dei servizi e delle competenze confusionaria e insufficiente. A partire dalla lentezza con cui sono arrivati i risultati sui tamponi e sulla loro modalità di classificazione, inspiegabilmente diversa rispetto al resto della regione, che ha creato un vero e proprio caso in Abruzzo durante l’emergenza Covid. Una scelta questa che non ha trovato nessun tipo di motivazione accettabile nemmeno dall'assessore Nicoletta Verì, ma che ha causato conseguenze gravissime. Abbiamo avuto - aggiungono - casi di personale sanitario asintomatico lasciato al lavoro nelle corsie degli ospedali pur senza conoscere il risultato del test, o cittadini lasciati in quarantena preventiva per settimane prima di ricevere risposte definitive, o casi in cui il tampone è addirittura andato perso”.

“Come se non bastasse – continuano i consiglieri 5Stelle – si aggiunge la lentezza cronica con cui gli uffici rispondono agli accessi agli atti, senza per altro mai fornire risposte nel merito sulle questioni da noi più volte sollevate. Non da ultimo, è palese la costante sottrazione al confronto con le forze politiche del territorio che non fanno parte della maggioranza del Consiglio regionale, ma che rappresentano migliaia di cittadini del territorio. Se il direttore Schael vuole fare politica invece che trovare soluzioni ai problemi, sarebbe il caso che questa Giunta lo sostituisse con chi ha la reale volontà di dirigere l’azienda sanitaria con serietà e correttezza istituzionale". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 680

Condividi l'Articolo