Così cambiano in Sevel le regole anti Covid

Nuovo protocollo, in Sevel ad Atessa (Ch), per il contenimento e la prevenzione del coronavirus, dopo la fine dello stato di emergenza, decretato dal Governo lo scorso 31 marzo.

Cambiano le regole, quindi, come è stato comunicato dall'azienda ai sindacati che fanno parte del Comitato Covid-19, ossia Fio, Fim, Uilm, Fismic, Uglm e Aqcf.

A partire da oggi, nei luoghi aperti del perimetro della fabbrica, rispettando la distanza interpersonale di ameno un metro, non è più obbligatorio indossare la mascherina ma, rimane l'obbligo di metterla in qualsiasi luogo al chiuso.

Stop alla misurazione della temperatura con i termoscanner all'entrata dello stabilimento, ma rimane il controllo a campione del green pass.

A partire dal 2 maggio, non sarà più obbligatorio effettuare l'igenizzazione degli attrezzi di lavoro ad inizio turno, dunque verranno meno i cinque minuti per effettuarlo. Sempre dalla data stessa, il parcheggio interno non sarà più ad utilizzo promiscuo ma potrà essere usato dai soli possessori di vetture del marchio Stellantis.

Vengono mantenuti i kit igienizzanti, le pulizie aggiuntive nelle aree relax, locali mensa, spogliatoi, bagni. 12 apr. 2022

MARIA ISABEL AGANIPPE

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2046

Condividi l'Articolo