Atessa. Morte operaio Fca Cassino: in Sevel si osserva un minuto di silenzio

Un minuto di silenzio. I lavoratori della Sevel di Atessa (Ch) domani, su iniziativa del sindacato, si fermano per ricordare l'operaio "che ha perso tragicamente la vita", il primo ottobre scorso, nello stabilimento Fca di Cassino. 

Il drammatico incidente è avvenuto alle 3.10, nel reparto "presse a freddo" della fabbrica Fca di Piedimonte San Germano (Frosinone). Fabrizio Greco, di Pontecorvo, che si stava occupando della manutenzione di un macchinario, stava sistemando uno stampo, per ragioni ora al vaglio della magistratura, ne è rimasto colpito. L'uomo avrebbe compiuto a breve 40 anni; ha lasciato la moglie e due bambine. Un'altra vittima del lavoro. 

Stop, nello stabilimento del Ducato, nel primo turno alle 11; nel secondo alle 15; nel terzo turno, alle 23. Un momento di riflessione, di lutto e di protesta, per chiedere maggiore sicurezza. 

Inoltre i sindacati Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Aqcf, hanno avviato, con l'assenso di Fca, una raccolta fondi, in varie aziende del gruppo, in aiuto e in solidarietà alla famiglia della vittima: ogni lavoratore può donare "su base volontaria, una o più ore di retribuzione".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1514

Condividi l'Articolo