Ospedale Vasto. Topi e scarafaggi nei locali della cucina. I 5Stelle vanno dai carabinieri
GUARDA LE FOTO

Topi e scarafaggi al San Pio di Vasto (Ch).

"Uno spettacolo raccapricciante per cui vogliamo immediate spiegazioni, sia dalla ditta che deve occuparsi del servizio ristorazione, e quindi anche della pulizia dei locali seppur non in uso in questo momento, sia dalla Asl poiché siamo all’interno di un ospedale pubblico"o afferma il consigliere regionale Pietro Smargiassi che ieri nel corso di una visita ispettiva si è trovato davanti a questi animali nei locali dell’ex cucina.

Una situazione così grave che lo ha spinto a recarsi immediatamente dai carabinieri per denunciare quanto visto all’interno dell’ospedale. "Ci hanno riempito la testa con la necessità di esternalizzare il servizio cucina poiché i locali erano vecchi e giudicati dai Nas non idonei. Ci hanno parlato di risparmi e riduzione dei costi. Ma quello che non ci hanno detto è che il servizio cucina al San Pio di Vasto è stato interrotto probabilmente perché tutto è stato abbandonato all’incuria consentendo a scarafaggi e topi di banchettare in libertà. I locali oggi sono pieni di blatte morte e io ho potuto vedere con i miei occhi un topo stecchito in una trappola a colla".

"Ricordiamo - viene sottolineato - che le cucine non sono in un locale separato dalla struttura, ma adiacenti al reparto dialisi in cui tanti pazienti si recano per le cure quotidianamente. La salubrità dei locali è una responsabilità della stessa ditta che oggi prepara i pasti nella struttura di Lanciano e poi li porta al San Pio. Quella della cucina del San Pio sta assumendo i connotati di una storia senza fine, piena di fumosità e lacune. Io ho visto spesso il personale lavorare e fare enormi sforzi per mantenere pulita una cucina vecchia che necessitava di ammodernamento, oggi appena il servizio è stato interrotto è uscito tutto quello che si nasconde tra le mura del San Pio e non è un bello spettacolo".

"Chiediamo, quindi, - conclude Smargiassi - che venga immediatamente attuato tutto quanto necessario per sterilizzare e bonificare i locali perché sono parte dell’ospedale e adiacenti ad altri reparti. Chiediamo pubblicamente che siano aperte le porte della struttura di Lanciano (Ch) in cui provvisoriamente si preparano i pasti per il San Pio per capire che c'è dentro". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1984

Condividi l'Articolo