Pestata in palestra a Pescara dal fidanzato: per l'uomo scatta l'arresto

Era il suo fidanzato, l'uomo che l'ha pestata e l'ha fatto per gelosia, una gelosia malata che lo rende violento. 

E' quanto accertato dai carabinieri di Pescara, guidati dal colonnello Riccardo Barbera e che, questa mattina, hanno raggiunto in carcere l'albanese Edmond Xhafa, 48 anni, recluso da alcuni giorni per altri motivi, per notificargli il provvedimento di arresto emesso nella serata di ieri dal giudice per le indagini preliminari Nicola Colantoni, su richiesta  del pubblico ministero Benedetta Salvatore.

L'uomo è indagato per il reato di atti persecutori, "in danno di una giovane, che frequentava la sua stessa palestra e con la quale egli intratteneva una relazione affettiva".

Lui "l'aggrediva verbalmente ogni qualvolta la vedeva, nella struttura sportiva,  intenta a parlare con un ragazzo, pretendendo spiegazioni a riguardo". La controllava "continuamente dicendole che doveva starsene a casa e che non sarebbe dovuta uscire con nessuno se non con lui"; la insultava "con parole del tipo "schifosa di merda", "stronza" e "minacciava di spararle alle gambe, così non avrebbe potuto più allenarsi, se l’avesse vista in giro con qualche ragazzo", tanto lui "non aveva niente da perdere".

Proprio per questioni di gelosia, il bodybuilder l'ha malmenata in palestra lo scorso 27 luglio, mentre si allenava. Lei è stata colpita dal culturista con un forte pugno al viso che l'ha fatta rovinare a terra; dopo averla rialzata, tirandola per i capelli,  ecco con un pugno in testa, un calcio al braccio e uno sulle gambe. Poi giù altri colpi. Le ha lanciato contro un manubrio da 12 chili che lei per caso fortuito è riuscita a schivare. 

E' stato un istruttore della palestra a fermarlo:l'indagato in un primo momento è riuscito a sfuggirgli e ha provato a inseguire la ragazza che si era rifugiata in alcuni locali di servizio, adibiti a piccola cucina. Quindi l'arrivo delle forze dell'ordine. Ventidue i giorni di prognosi per ematomi e lesioni e, per la vittima, anche uno choc psicologico. 09 ago. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2125

Condividi l'Articolo