Per una caparra, tenta di estorcere denaro a uomo di Lanciano: 49enne teramano in manette

Chiede i soldi dietro minaccia e viene colto in flagranza di reato mentre ritira la busta con meno di 500 euro vicino al centro commerciale Oasi - La Fontana di Lanciano.

Con l’accusa di estorsione è finito ai domiciliari il teramano D.C., di 49 anni. Ad operare sono stati gli uomini del Commissariato frentano, coordinati dalla Dirigente Lucia D’Agostino.

Dietro la vicenda c’era l’insoddisfazione per una incongrua caparra data indietro per un appartamento precedentemente affittato ad una amica dell’arrestato. Al locatario, 56 anni, di Lanciano (Ch), l’indagato aveva chiesto di avere qualche soldo in più. Per questo la vittima era stata vessata ed intimidita più volte affinché sborsasse qualche centinaio euro in più. Di qui anche la minaccia di essere brutalmente percosso. "Ti faccio menare", gli ha ripetuto l’arrestato. Esasperato dalle continue ed ingiuste richieste di denaro, la vittima ha concordato un incontro per la consegna del denaro. E la polizia ha architettato un tranello. Arrivato il momento dello scambio della busta con le diverse centinaia di euro, gli agenti sono comparsi all’improvviso lasciando le loro postazioni di osservazione. Mettendo fine a ricatti e richieste di contanti. 

WALTER BERGHELLA

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1925

Condividi l'Articolo