Fossacesia. Treno carico di furgoni Sevel travolge auto con bimbo a bordo: tre feriti
GUARDA LE FOTO

Lo schianto è stato terribile, con la macchina trascinata sui binari per oltre 150 metri e smembrata. Incidente ferroviario intorno alle 17.15 di oggi tra un convoglio della società di trasporto Sangritana Spa, con sede a Lanciano (Ch), e una macchina, una Kia Rio. Lo scontro sulla linea ferroviaria industriale che collega la Sevel di Atessa (Ch) con la stazione di Fossacesia (Ch).

L'automobile, diretta a Torino di Sangro (Ch), ha attraversato ad un passaggio a livello incustodito, dove c'è la croce di Sant'Andrea con un semaforo luminoso e sonoro, mentre transitava il treno. Questo era carico di furgoni, appena usciti dallo stabilimento del Ducato e destinati a partire per la Francia. Il locomotore ha travolto la vettura, in località La Selva di Fossacesia, distruggendola. (GUARDA IL VIDEO)

Nella macchina, completamente devastata dall'impatto, c'era una coppia, con un bambino, tutti e tre feriti ma non in maniera grave. "Sono stati miracolati", commenta qualcuno sul luogo dell'impatto.

Alla guida dell'utilitaria S.T., 27 anni, di Lanciano, con accanto la moglie, M.T., di 22 anni, e il loro piccolo di 7 mesi, che era nell'ovetto. L'urto è avvenuto dal lato del passeggero. Ad avere la peggio la donna, quindi, che è rimasta incastrata tra le lamiere accartocciate, da dove è stata estratta dai vigili del fuoco di Lanciano. arrivate diverse ambulanze per i soccorsi.

La giovane mamma è stata elitrasportata in ospedale a Pescara. Ha riportato la frattura di alcune costole. Il figlioletto e il marito invece non hanno avuto problemi: sono in osservazione all'ospedale di Lanciano. Sul posto i vertici di Sangritana e i carabinieri di Fossacesia e della compagnia di Ortona, impegnati nelle indagini, per accertare le responsabilità dell'incidente e se l'impianto semaforico funzionasse a dovere. "Il treno - dice il presidente di Sangritana, Alberto Amoroso - andava a30 chilometri orari e suona quando ci sono incroci". 28 lug. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

Hanno collaborato Andrea Franco Colacioppo e Uranio Ucci

totale visualizzazioni: 30491

Condividi l'Articolo