Costa dei Trabocchi: Asl Lanciano Vasto Chieti cancella i servizi estivi di guardia medica turistica
L’estate senza guardia turistica estiva nei principali centri della provincia di Chieti e nemmeno i servizi di trasporto sanitario nelle sedi di Fossacesia, San Vito Chietino, Casalbordino, Vasto, San Salvo e Palena.
 
È quanto denuncia il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale Silvio Paolucci, che definisce “incredibile” la decisione della Asl2 Lanciano-Vasto-Chieti, e messa nero su bianco da una comunicazione dell’azienda (VEDI DOCUMENTO ALLA FINE DELL'ARTICOLO), che annuncia la soppressione dei servizi dal primo luglio a tutto il mese di agosto.
 
"Dopo cinque anni di pessima gestione della sanità, ecco la cura Marsilio – sottolinea Paolucci -: tagli, tagli e tagli per ripianare la mancanza di una governance efficace sulla sanità. Non possono pagare i residenti e i turisti per l’incapacità del centrodestra – incalza –, che non sapendo come fare per evitare il default della sanità, in un momento in cui la domanda di servizi sanitari sul territorio è più alta, vista le maggiori presenze, al posto di potenziare i servizi fa scomparire trasporto e guardia medica estiva nei luoghi più frequentati".
 
"Una scelta sconsiderata, - prosegue - su cui chiediamo di retrocedere anche per non creare il caos nei presidi ospedalieri e sulla medicina del territorio, tant’è che la Asl invita nella nota a rivolgersi proprio “a medici di medicina generale, pediatri, dietro pagamento della prestazione direttamente al medico convenzionato e secondo le tariffe citate”. Eliminare tali servizi – conclude l’esponente del Pd in Regione - significa, infatti, andare ad appesantire gli accessi ai Pronto soccorso degli ospedali già oberati del territorio e che già non riescono a rispondere alle esigenze normali, creando così un corto circuito per l'utenza. Non è pensabile agire per creare solo disagi; lo spreco non è dovuto ai servizi essenziali come la medicina turistica bensì ad altro! Un cittadino sceglie le località turistiche soprattutto se ci sono i servizi e quelli sanitari devono restare prioritari". 18 giu. 2024
 
FILIPPO MARFISI
 
@RIPRODUZIONE VIETATA
 
totale visualizzazioni: 6035

Condividi l'Articolo