Fossacesia. Controlli serrati e multe contro chi guida usando il cellulare

"Parlavo con un mio familiare, è un’urgenza , devo correre in ospedale poiché  mia madre (mio padre, zia, e chi più ne ha più ne metta), è stata ricoverata". "Vado di fretta, non posso fermarmi, ho gravi problemi da risolvere. E chi chatta? Il telefono lo tengo solo in mano". Sono le scuse-alibi più usate dagli indisciplinati automobilisti "beccati" con il cellulare mentre erano  al volante  dell’auto in marcia.

Controlli a tappeto, a Fossacesia (Ch), sia sulle strade del  centro che sulla statale 16 da parte della polizia municipale, impegnata in  una maxi campagna di sicurezza stradale, ed in particolare a contrastare il fenomeno della guida con il telefonino in mano.

Controlli deli agenti sia con auto civetta sia in borghese.  Nelle ultime settimane  hanno così "pizzicato” 30 automobilisti alla guida mentre usavano il telefonino, 25con le cinture di sicurezza non allacciate, 15 per eccesso di velocità e infine 57 per sorpassi in centro abitato.  A riguardo delle infrazioni per l’utilizzo improprio dei cellulari alla guida, le multe sono salate: ben 165 euro con decurtazione di 5 punti dalla patente, 10 punti per i neopatentati.

Sulla statale 16, per gli accertamenti del rispetto delle norme del Codice della strada, la polizia locale il più delle volte è costretta all’inseguimento dell’automobilista, che appena raggiunto e quindi  bloccato, afferma: "Scusate, non ho notato che mi avete fatto cenno di fermarmi”. La fascia di età di coloro che abitualmente parlano al telefonino quando  sono intenti a condurre mezzi, è quella che va dai 50 ai 60 anni di età; mentre chi smanetta sono i giovani, che chattano e si collegano ai social seduti davanti al volante, nonostante  il divieto. E’ bene ricordare che anche se il telefono è spento non si può tenere tra le mani, perché è vietato.

Se si è in viva voce, non si può mantenere il cellulare con una sola delle due mani, cosa che spesso di fa quando non avendo le cuffiette si utilizza la funzione "viva voce" del dispositivo. Insomma è vietato distogliere le mani dallo sterzo, perché il cellulare non si può toccare nemmeno per rifiutare una chiamata in arrivo. La distrazione al volante è pericolosissima per se stessi e per la vita altrui. I controlli per garantire la sicurezza stradale procederanno non stop.

"Sicurezza e viabilità - dice l'assessore comunale Giovanni Finoro - sono questioni fondamentali per a nostra città: da qui il  servizio di prevenzione e controllo disposto insieme con il comandante della MUnicipale, Fiorenzo Laudadio. L'uso dei cellulari mentre si guida è un fenomeno sempre più diffuso che mette a rischio l’incolumità pubblica. Nei prossimi giorni, su tutto il territorio verranno effettuati ulteriori verifiche". 

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1741

Condividi l'Articolo