Ecco il 'Bonus giovani', per tutti i 2.262 ragazzi di Lanciano dai 19 ai 26 anni

Arriva il "Bonus giovani" a Lanciano (Ch). Sul piatto ci sono 150 mila euro per far respirare il commercio.

A beneficiare dell'iniziativa tutti i ragazzi, residenti a Lanciano, che vanno dai 19 ai 26 anni (nati dal 1 gennaio 1995 al 31 dicembre 2002): in totale sono 2.662.

Sono 27 le attività che si sono accreditate (vedi elenco allegato all'articolo): palestre, piscine, agenzie viaggi, teatri e cinema, negozi di musica e di sport, librerie e cartolerie. Qui i giovani si possono presentare, con la tessera sanitaria, e fare acquisti per 55 euro. Il bonus non è cedibile a terzi e non è utilizzabile quale denaro contante e né dà diritto a resto.

"Abbiamo deciso - dice il neo assessore a Cultura e Turismo, Danilo Ranieri - di andare il più possibile incontro alle esigenze dei giovani e degli esercenti". Di fondi Covid il Comune ha un "tesoretto" di 400 mila euro da spendere entro il 31 dicembre e da questa somma è stata presa quella utilizzata in quest'occasione.

Le somme possono essere spese dal 20 dicembre 2021 al 13 febbraio 2022. 

"E’ sufficiente - riprende Ranieri - recarsi in una delle attività operanti sul territorio e accreditate con il Comune che tramite piattaforma, avendo identificato il beneficiario, provvederà alla registrazione del bonus per consentine la spesa nel limite della somma assegnata". E’ spendibile in un’unica soluzione, non frazionabile. E’ a carico del beneficiario il pagamento dell’eventuale differenza in eccesso tra il valore del buono ed il maggior prezzo dei beni acquistati". 

Il rimborso dei buoni erogati sarà effettuato dal Comune di Lanciano entro il termine di 30 giorni dalla data di presentazione delle note di debito con allegati obbligatoriamente: copia degli scontrini fiscali o altra documentazione ritenuta valida per il rimborso. 17 dic. 2021

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 9633

Condividi l'Articolo