Terremoto in Marsica. Protezione civile Abruzzo in 'stato di allerta'. Aree accoglienza a Balsorano e Villavallelonga

La Protezione civile della Regione ha attivato l'operatività h24 a L'Aquila, con lo stato di allerta, a seguito della forte scossa, di magnitudo 4.4, che nel pomeriggio, alle 18.35, ha interessato alcune aree interne dell'Abruzzo, in particolare della Marsica, con epicentro a Balsorano (Aq). 

Tre squadre di volontari - spiega la Regione - sono state inviate a supporto del sindaco di Balsorano, Antonella Buffone, che ha immediatamente rafforzato il Coc (Centro operativo comunale). Tante segnalazioni sono giunte a Prefettura, carabinieri, sindaci e vigili del fuoco ma non sono stati segnalati danni. 
Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, sta seguendo costantemente l'evolversi della situazione.

Questi i Comuni  della Marsica che hanno attivato il Coc: Morino, San Vincenzo Valle Roveto, Villavallelonga, Balsorano, Civitella Valle Roveto. Scuole chiuse domani a Morino, Civita D'Antino, Civitella Roveto, Luco, Trasacco, Villavallelonga, San Vincenzo Valle Roveto, Balsorano, Tagliacozzo,  Avezzano e Canistro

Aggiornamento delle 22.15. La Protezione civile sta attrezzando area di accoglienza nella scuola di Balsorano. Portata pompa di calore con gruppo elettrogeno (non c'è gas) e brandine. Solo per precauzione se nella nottata si manifesta qualche nuova criticità.

La Protezione civile sta portando cinquanta brandine e coperte anche a Villavallelonga per trasformare bocciodromo e palestra in area di accoglienza.

@RIPRODUZIONE VIETATA

GUARDA VIDEO TERREMOTO

Nelle foto l'incontro in Regione tra Marsilio, i sindaci e la Protezione civile

totale visualizzazioni: 2171

Condividi l'Articolo